Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Un Pretoro pungente

Domenica calcistica di soddisfazioni e arrivederci

Condividi su:
E’ l’impianto sportivo “P. Amoroso” di Pretoro a far da scenario a una domenica che molti definirebbero inaspettata. Sono le 16.30 quando il direttore di gara, Calibeo M, dà inizio alla penultima giornata di campionato. L’ultima partita in casa del Pretoro Calcio. La squadra casalinga, in bianco, si presenta con la seguente formazione: Toracchio R. (P), Di Pietro A., Librone G., Parente G., Resta S.(C), Bonelli E., D’Alessandro P., Parlante A., De Luca D., Ciavalini M., Pellegrini S. La partita sembra iniziare bene per il Pretoro con un goal mancato di Parlante A. al 2’ e, un calcio d’angolo che presenta l’occasione di vantaggio dopo l’intesa tra De Luca D., Pellegrini S. e Bonelli E. Siamo giunti al primo quarto d’ora quando, la squadra ospite, frena il contropiede di Ciavalini M., regalandogli un calcio di punizione. Il mister Mancini, non può che essere felice, i suoi ragazzi hanno in mente solamente la vittoria e il loro gioco e la loro ostinazione lo dimostrano alacremente. De Luca D., al 31’,  regala un momento di calcio spettacolo che merita un plauso nonostante la conclusione troppo debole. Gli ultimi minuti del primo tempo, sono accompagnati da una brezza pungente e, dall’ammonizione del nr°2 neroverde, attesa sin dall’inizio della partita per episodi poco sportivi. Il minuto di recupero si conclude con il cambio Castriota L.- Librone G. Puntualissimo è l’arbitro a fischiare l’inizio del secondo tempo; passano appena cinque minuti e, Resta S., confermato tra le maglie di centrocampo, guadagna una punizione che non spaventa la panchina ospite ma che regala goal al Pretoro, con un intelligente e inaspettato inserimento di Castriota L. che manda la palla in rete. Sono le 17.42, ed è proprio il caso di dire “è l’unione che fa la forza”, il bel duetto De Luca D.-Ciavalini M. portano la squadra casalinga al raddoppio con il tocco esperto di Ciavalini M. che corre ad esultare sotto la sua tifoseria dalla quale si nota un dolce “Sei grande, papà!”. Il Villa Santa Maria non demorde e, al 62’ cerca il goal che viene immancabilmente parato da Toracchio R.  E’ questo episodio a dare l’imput ad alcuni minuti di paura e delirio nelle aree di rigore di entrambe le squadre ma gli attimi di caos non regalano nulla. E’ la panchina pretorese a chiedere un cambio al 67’, esce Parlante A. per far posto alla punta D’Orazio E. Un minuto tutto casalese, D’Orazio E. entra e subito sfiora il 3-0, vano anche il tentativo della collaborazione De Luca D.-Bonelli E. Una doppietta di calci d’angolo a favore del Pretoro Calcio, seguiti da un’incomprensione in area tra giocatori e direttore di gara, passato il polverone, De Luca D. silenziosamente sigla il 3-0. Toracchio R. continua a proteggere il risultato con ottime parate e il centrocampo continua a tentare di andare in goal. Sono le 18.00 ed è forte il rumore dei fuochi d’artificio per l’arrivo della Madonna della Mazza nella piazza del paese ma, è ancor più forte il rumore della grandine che indiscreta picchia sul campo e sulla tribuna. In un attimo il campo si è trasformato, si scivola ovunque ma, la concentrazione non svanisce. Fino all’ultimo secondo, sotto acqua, vento e lampi sparsi qua e là, il Pretoro è pronto a festeggiare la sua meritata vittoria. Tra l’entusiasmo dei tifosi, il dirigente Damiano D’Innocenzo, si fa portavoce della società e dichiara: “E’ stata una grande partita, abbiamo trovato la vittoria nella quale speravamo e credevamo tutti. E’ stato bello salutare in questo modo, nell’ultima partita casalinga, i ragazzi che l’anno prossimo non saranno più con noi e che in questa stagione hanno dato tanto. L’annata è stata difficoltosa quanto entusiasmante. Ogni punto guadagnato in classifica è stato frutto del lavoro di una squadra coesa che non ha mai smesso di far del proprio meglio. Sempre Forza Lupi!”.
Condividi su:

Seguici su Facebook