Promesse disattese: l'Associazione Salute è Diritto torna in piazza

| di Associazione "Salute è Diritto"
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

L'associazione Salute è Diritto, torna in piazza con altri due appuntamenti: venerdì 4 settembre alle ore 18.30 e sabato 12 settembre.
Il sodalizio intende informare l'intera cittadinanza della situazione corrente dell'ospedale di Guardiagrele, delle ulteriori riduzioni dei servizi e soprattutto della negligenza della politica regionale e della Asl Lanciano Chieti Vasto.
Dopo ripetute promesse da parte dei politici regionali (Marsilio, Febbo, Verì e Montepara) puntualmente disattese, adesso la politica regionale è completamente sorda alla situazione del Santissima Immacolata.

Dopo la minaccia del direttore della Asl Thomas Schael (nella quale affermò - nel marzo 2020 - che se la Regione Abruzzo avrebbe riconvertito il presidio guardiese in stabilimento ospedaliero distaccato di Chieti, lui si sarebbe dimesso), nessun politico regionale ha avuto il coraggio ma soprattutto non ha avuto l'onestà di dire come stanno veramente le cose.
Ed ecco che l'associazione tornerà in piazza per sensibilizzare i cittadini a non sottovalutare questo tema così importante per tutti il comprensorio pedemontano e non.
Il sodalizio, mostrerà alla cittadinanza i video delle promesse fatte e non mantenute da parte dei politici regionali intervistati, in modo che tutti possano capire come stanno realmente le cose.
L'associazione Salute è Diritto, è stata ed è a totale disposizione di chi vuole prestarsi a favore dell'ospedale di Guardiagrele.
L'appuntamento è per tutti, venerdì 4 settembre alle ore 18.30 in piazza Santa Maria Maggiore a Guardiagrele.

Associazione "Salute è Diritto"

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK