Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

TEMPO PIENO: la scuola che cambia

Il Comune di Guardiagrele dice sì al tempo pieno.

Condividi su:

Di proporre il tempo pieno nella scuola primaria se ne parla da tempo ma solo ultimamente l'esigenza di attuare un piano di riforma del tradizionale sistema delle scuole guardiesi sembra essere diventato una necessità.

Che la società sia cambiata è un dato di fatto, negli ultimi anni il part time è diventato una preogativa di pochi e insieme alla richiesta di baby sitter e attività ricreative pomeridiane è cresciuto anche il numero di genitori che si sono rivolti alle scuole e all'Amministrazione comunale per chiedere un cambiamento.

Istituire il tempo pieno, però, non è semplice, vuol dire aumentare le spese, di riscaldamento e luce ad esempio, e pianificare un sistema giornaliero di refezione scolastica.

In una recente lettera alla Direzione Didattica del plesso di Guardiagrele, il sindaco Dal Pozzo, a nome di tutta l'Amministrazione, si è dimostrato favorevole al cambiamento che,  in base alle intenzioni di scuola e famiglie riguarderà solo due sezioni sperimentali e solo alcuni plessi del territorio del comune: "osservo che l'interesse è stato manifestato da una pluralità di famiglie che fanno capo a tutti i plessi della città ma è chiaro che non sarà possibile provvedere all'istituzione del servizio in ognuno di essi. La priorità per l'Amministrazione" scrive Dal Pozzo "resta, in ogni caso, quella di impedire che i bambini vengano iscritti presso scuole di altri comuni e in questo senso intendiamo muoverci". 

In attesa di risposte, è stata sollecitata un'indagine ad opera delle scuole per individuare il numero delle famiglie interessate e stabilire un piano di attivazione del servizio che interesserà l'anno scolastico 2016/2017.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook