A Guardiagrele torna lo "Ius Primae Noctis"

La rievocazione storica è prevista per il prossimo 14 Agosto

| di Francesca Mascioli
| Categoria: Tradizioni
STAMPA
una scena della rievocazione in Piazza San Francesco

 

Dopo tre anni di pausa per ragioni di ordine economico, nel centro storico di Guardiagrele torna la rievocazione in costume dello Ius Primae Noctis.

Un'intera giornata dedicata alla rielaborazione storico-culturale di dialoghi contestualizzati, costumi di alta qualità artigianale, sfilate, usanze legate agli sponsali, giochi e giostre cavalleresche.

Anche quest'anno la manifestazione culturale è presvista per la consueta data del 14 Agosto, giornata durante la quale il centro storico di Guardiagrele tornerà indietro nel tempo per rivivere la storia di Teodora De Lisio e Lodovico delle Carrare e delle vicende legate al loro matrimonio.

Lo Ius primae noctis (letteralmente "diritto della prima notte") indica infatti una leggitimazione giuridica, diffusa in epoca medievale, che consentiva ad un Signore feudale di poter trascorrere, in occasione del matrimonio di un proprio servo della gleba, la prima notte di nozze con la sposa.

Diritto che a quanto pare era diffuso anche nella fortezza longobarda di Grele, all'epoca del grande maestro orafo Nicola: la rievocazione, tra storia e leggenda, vuole appunto narrare dell'episodio in cui l'applicazione dello Ius primae noctis venne ostacolato da un'araldo del Signore locale, il barone Napoleone Orsini, mediante la ricossione di un'apposita tassa imposta ai cittadini.

L'interruzione delle trattative di nozze e l'imposizione fiscale provocano atti di protesta popolare, culminanti nella cacciata del barone, circostanza che sancisce la definitiva indipendenza del borgo.

L'evento, che nelle quattro edizioni, dal 2006 al 2009, ha riscontrato ampio successo, è organizzato grazie alla collaborazione fra Amministrazione Comunale e Teatro del Giardino, guidato dall'attore e regista Fabio Di Cocco.

Una rappresentazione teatrale itinerante di tipo didascalico, che intende contribuire in maniera significativa alla trasmissione della memoria storica e culturale del borgo, garantendo allo stesso tempo l'intrattenimento del pubblico; un evento culturale di grande risonanza anche dal punto di vista turistico, stimata ed apprezzata a  livello nazionale.

 

Francesca Mascioli

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK