Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

LE CITTA' SICURE

Guardiagrele entra nelle “100 Città per la sicurezza”

Condividi su:
Per rispondere all'ondata di furti che sin da quest'estate ha coinvolto molte località della regione Abruzzo, colpendo in primo luogo i piccoli comuni della provincia di Chieti, il Comune di Guardiagrele aderisce al progetto “100Città per la Sicurezza”. Le giornate che vanno dal 18 al 24 Ottobre vedranno impegnate forze civili e sociali in questa battaglia a sostegno della sicurezza urbana. Servizi Sociali comunali, Associazioni Volontarie composte dai cittadini, Parrocchie, Pro Loco, Forze dell'Ordine del Presidio cittadino, Questura e Prefettura di Chieti, Ordine degli Psicologi e Assistenti Sociali metteranno a disposizione della comunità le proprie competenze con lo scopo di prevenire e salvaguardare l'incolumità dei cittadini. Per prorogare la causa in maniera efficace, il programma verrà articolato in distinte fasi, in modo da indagare il problema nei suoi molteplici aspetti e proporre soluzioni mirate. Il primo passo prevede l'analisi del fatto in relazione a due realtà fortemente presenti sul territorio: i fenomeni migratori che coinvolgono la città e quelli di microcriminalità. In seguito, verranno organizzati veri e propri gruppi di lavoro in collaborazione con i corpi sociali e civili già operanti nel tessuto urbano. Inoltre, tenendo conto delle possibili ripercussioni del fenomeno, soprattutto sugli stati più deboli della popolazione come anziani e bambini, è previsto un servizio di counseling psicologico a sostegno dei cittadini, in modo da esorcizzare in loro la paura e renderli consapevoli dei metodi di sicurezza e di difesa personale. Infine, per favorire l'interazione, il giorno 21 Ottobre, si terrà un seminario aperto al pubblico, perciò si invitano cittadini, studenti, volontari e gli anziani (sostenuti dai Servizi Sociali) alla partecipazione diretta. Durante l'incontro la parola verrà affidata agli esperti e operatori del settore che metteranno a disposizione la propria esperienza. Fra i relatori è prevista la presenza del Prefetto e del Questore do Chieti (o di loro delegati), del Rappresentante delle Forze dell'Ordine cittadino, di uno psicologo o un assistente sociale che spiegherà ai partecipanti come convertire le proprie debolezze in punti di forza, il Dirigente Scolastico e le associazioni di categoria e di scopo. Il confronto sarà supportato dalla proiezione di foto, slides e video utili alla trasmissione del messaggio. L'iniziativa sarà sostenuta dal potere mediatico della stampa, grazie all'appoggio di TV e giornali locali, e dei portali online attivi 24 ore su 24 del Comune di Guardiagrele (www.guardiagreleweb.net), della Provincia di Chieti (www.provincia.chieti.it) e della Regione Abruzzo (www.regione.abruzzo.it/portale/index.asp). Altro materiale divulgativo sarà inoltre reperibile presso le bacheche rivolte ai cittadini, lo Sportello Informagiovani, i Centri per l'impiego, le scuole, le associazioni e gli altri enti patner.
Condividi su:

Seguici su Facebook