Furti e raccolta di materiali ferrosi

Ci sarà un collegamento?

| di Loredana Garzarella
| Categoria: Territorio
STAMPA
Foto d'archivio
C’è una questione che desta non poche lamentele da parte dei cittadini: la raccolta di materiali ferrosi ad opera dei rumeni. Il comando dei Carabinieri di Guardiagrele, nelle ultime settimane, sta ricevendo centinaia di segnalazioni da parte di cittadini delle zone periferiche e non. Sembra, infatti, che la raccolta di materiali ferrosi, da parte di un gruppo di rumeni in regolare possesso di partita iva, sia un’operazione ai limiti del furto. La raccolta non si limita agli oggetti dismessi e accantonati, prendono qualsiasi cosa sia loro utile, senza preoccuparsi minimamente del malcapitato cittadino. Negli ultimi anni il fenomeno della raccolta dei materiali ferrosi ad opera di cittadini stranieri si sta diffondendo sempre più, danneggiando coloro che svolgono l'attività da anni, come la nota azienda locale Edil Sider Primavera. Forse una coincidenza, ma il fatto sembra riagganciarsi all'ondata di furti avvenuta in diverse zone del comprensorio guardiese, solo poche settimane fa. Il maresciallo Presutti, della compagnia del comando di Guardiagrele avverte: "I cittadini devono aiutarci se dovesse ripetersi qualche episodio del genere, metterci subito a conoscenza di auto sospette, segnarsi il numero di targa, questi possono essere gli unici elementi utili a noi per le ricerche. nelle precedenti occasioni, abbiamo ricevuto segnalazioni ben dieci giorni dopo i fatti; segnalare movimenti sospetti è fondamentale."

Loredana Garzarella

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK