Stop ai lavori nel cantiere della zona artigianale di Melone

Forse errori nel progetto iniziale

| di Loredana Garzarella
| Categoria: Territorio
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview
Da poco iniziati, ma già fermi i lavori di completamento e messa in sicurezza della zona artigianale di Melone. I lavori, finanziati con i fondi provenienti dalla legge regionale 23/2009, Art. 59 e 60/1996, sono iniziati il 6 luglio 2011, ma dopo solo una settimana li hanno bloccati. Ci si chiede il perché. Sembra che nel progetto iniziale mancasse la procedura atta allo smaltimento dei detriti da scavo, procedimento indispensabile, senza il quale la ditta esecutrice non può proseguire nei lavori. La ditta che si è aggiudicata l'appalto, Abruzzo Costruzione s.r.l., dovrebbe procedere all’esamina dei detriti così come previsto dal C.E.R. - Catalogo Europeo dei Rifiuti. In base al C.E.R. è possibile identificare un rifiuto in base al processo produttivo da cui è originato e, successivamente, classificarlo come rifiuto pericoloso o non pericoloso. La pericolosità viene determinata tramite analisi di laboratorio volte a verificare l'eventuale superamento di valori di soglia individuati dalle direttive sulla classificazione, l'etichettatura e l'imballaggio delle sostanze pericolose. In mattinata, l’Ufficio Tecnico del Comune non ha voluto rilasciare informazioni a riguardo, sostenendo che l’unico a poterne parlare sia il responsabile del procedimento, il geometra Camillo Colagreco. In attesa di poterlo incontrare e avere chiarimenti, queste le informazioni riguardo lo stato dei lavori.

Loredana Garzarella

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK