Tirreno-Adriatico: la giunta Salvi organizza l'accoglienza per la quinta tappa della competizione

| di Francesca Mascioli
| Categoria: Sport
STAMPA

Il prossimo 16 Marzo la Tirreno-Adriatico solcherà le strade d'Abruzzo.

Punto focale della competizione ciclistica, al termine della quinta tappa, sarà il "muro di Guardiagrele", al secolo tratturello Coste di Luzio, di notevole pendenza, che si dilunga per oltre mezzo chilometro lungo il belvedere est della città del ferro battuto.

Una scalata impegnativa e caratteristica, tanto che probabilmente è vi previsto un doppio passaggio dei corridori prima dell'arrivo al traguardo posto in Largo Garibaldi.

Un'occasione, per la nostra Guardiagrele, grazie alla quale sarà possibile puntare alla promozione turistica, culturale e paesaggistica del borgo.

Proprio per questo la giunta Salvi si sta già muovendo al fine di organizzare l'accoglienza non solo per i corridori, ma anche per tutti coloro che accorreranno ad assistere all'attesa tappa della corsa dei due mari.

Si punterà principalmente sull'attrattiva che il territorio guardiese e montano offre agli appassionati di ciclismo, inteso in tutte le sue varianti.
Sono ad esempio previsti percorsi guidati in bici, aperti al pubblico, uno dei quali sul tratturello stesso.

Per la tappa del 16 Marzo, l'Amministrazione Salvi sta inoltre collaborando con Rcs, con gli organizzatori della competizione e con Rai Sport al fine di sviluppare un efficiente programma di accoglienza e intrattenimento.

Francesca Mascioli

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK