A GUARDIAGRELE PULIZIE STRAORDINARIE

| di comunicato stampa
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA
printpreview

L’Assessore all’Ambiente Piergiorgio Della Pelle 
“Grazie alla collaborazione con Ecolan e al lavoro straordinario degli
operatori innalziamo il livello di igiene urbana della Città per la Fase 2"


Guardiagrele, 9 maggio 2020 - *A partire dalle prime luci dell’alba ieri
su tutto il territorio di Guardiagrele si è svolta una grande operazione di
pulizia straordinaria della Città.

Come spiega l’assessore all’ambiente Piergiorgio Della Pelle: “Ieri
grazie a un importante dispiegamento di forze per il quale ringraziamo
Ecolan, per tutti il a Presidente Massimo Ranieri, il
Direttore tecnico Gabriele Di Pietro e il caposquadra Giuseppe Di
Crescenzo, sei spazzatrici e dieci operatori, su tutto il territorio è
stata effettuata una ingente operazione di pulizia straordinaria per
innalzare il livello di igiene urbana della Città.

Dopo le operazioni straordinarie di pulizia portate avanti durante il
periodo del lockdown della Fase 1, adesso - nel momento in cui stanno
progressivamente tornando attive diverse realtà lavorative del territorio -
si è pensato a avviare questa operazione che sicuramente non ha precedenti
e che ha visto coinvolti operatori e mezzi messi a disposizione da Ecolan”.

Della Pelle in merito al servizio di igiene urbana e raccolta dei rifiuti
prosegue: “Ancora una volta, come già fatto sia in Consiglio Comunale, sia
in altre sedi, torno a ringraziare gli operatori ecologici che in questa
fase emergenziale stanno facendo un lavoro straordinario, in termini di
impegno e livello di rischio, dal momento che oltre al lavoro ordinario,
sono stati chiamati a svolgere operazioni di pulizia ulteriori e ad avviare
una raccolta straordinaria per i cittadini positivi al Covid-19 con
attenzione l'estrema professionalità.
Inoltre, a causa del cambio delle abitudini della cittadinanza, un
ulteriore livello di difficoltà è senza dubbio determinato dalla presenza
sul territorio di persone che lavorando fuori avevano altre abitudini di
produzione rifiuti o erano residenti ma non domiciliate o viceversa.
A questo capitolo andrebbe aggiunto quello dei volumi di rifiuti prodotti,
che è però in corso di elaborazione”.

Richiamando un appello già fatto qualche tempo fa: “Ricordo a tutti i
cittadini che guanti e mascherine vanno gettati nella propria
indifferenziata domestica, magari riposti in un ulteriore sacchetto più
piccolo, ma non vanno assolutamente gettati a terra. Da un lato perché
l’abbandono dei rifiuti è un reato, da un altro perché creiamo sia un danno
alla nostra Città, sia un problema agli operatori che ogni giorno sono
costretti a rischiare per i comportamenti scorretti di alcuni incivili”.

comunicato stampa

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK