Viabilità, SS 81: centrati gli obiettivi di messa in sicurezza e revisione limiti di velocità

| di l'ufficio stampa
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Mauro Di Federico ed Orlando Console, rispettivamente Capogruppo di minoranza nel Consiglio Comunale di San Martino sulla Marrucina e Capogruppo di maggioranza nel Consiglio Comunale di Guardiagrele hanno affrontato congiuntamente un problema che tante discussioni e dibattiti ha acceso fra i cittadini dei due paesi, nonché tra automobilisti, turisti, utenti della strada (soprattutto lavoratori pendolari): il pessimo stato della pavimentazione stradale della S.S. 81, nel tratto ricadente nel territorio del comune di San Martino sulla Marrucina.

Le pessime condizioni dell'asfalto hanno costretto l'A.N.A.S. ad imporre limiti di velocità estremamente bassi. Approfittando di tale situazione l'amministrazione comunale di San Martino ha istituito, sul tratto in questione compreso fra il km 164 ed il km 166, il servizio di controllo elettronico della velocità con sistema autovelox, a partire dal 2012 con una vessazione eccessiva nei confronti di concittadini, turisti e lavoratori pendolari. Considerando il fatto che l'ente proprietario della strada e responsabile della manutenzione è l'A.N.A.S, dei proventi delle sanzioni beneficia solo il comune di San Martino, che non potrebbe mai realizzare opere di manutenzione su quel tratto di strada o intervenire a favore della sicurezza degli utenti.

I due consiglieri, nel mese di novembre 2013 hanno preso contatti con il compartimento della viabilità per l’Abruzzo dell’ A.N.A.S., portandolo a conoscenza della problematica e richiedendo un intervento immediato e risolutivo. Nei giorni scorsi l'A.N.A.S ha risposto ai consiglieri comunali con una nota nella quale si evidenzia come l'apposizione dei limiti (50 km/h) sia derivata dal pessimo stato dell'asfalto e che appena le condizioni metereologiche lo consentiranno saranno effettuati lavori di ripavimentazione, con conseguente installazione di limiti più consoni alla tipologia di strada.

 

Orlando Console (capogruppo di maggioranza del Comune di Guardiagrele): “Abbiamo ricevuto dall’Anas una risposta alla nostra lettera e al problema del nostro territorio che abbiamo messo sul tavolo. Insieme a Mauro Di Federico (capogruppo di minoranza del Comune di San Martino sulla Marrucina) con grande impegno e caparbietà e con la massima disponibilità dell’Anas siamo riusciti a centrare l’obiettivo duplice della messa in sicurezza della strada e della valutazione della revisione dei limiti di velocità, in maniera tale che non sussistano più limiti di velocità non applicabili per logica ad una strada a scorrimento veloce, che determinano solo multe per gli utenti della strada, e non la sicurezza e l’incolumità dei cittadini e dei turisti che arrivano per visitare il nostro territorio, ottenibile invece con i lavori che verranno effettuati dall’Anas, grazie a questa sinergia a livello intercomunale tra territorio, enti ed istituzioni”.

Continua Orlando Console, Vicepresidente uscente della Comunità Montana Maielletta e consigliere in quota Udc a Guardiagrele: “l’Anas ci ha confermato che l’apposizione di quei limiti di velocità nel tratto di strada statale n° 81 “Piceno Aprutina” ricadente sul territorio di San Martino sulla Marrucina, si è resa necessaria per via delle condizioni del manto stradale, ci ha risposto di aver appaltato i lavori di pavimentazione, atti alla risoluzione della problematica sollevata, e si impegna successivamente a provvedere al ripristino di limiti di velocità adeguati. Tali lavori verranno realizzati non appena le condizioni climatico-atmosferiche ne consentiranno una perfetta esecuzione”.

 

 

I consiglieri Orlando Console e Mauro Di Federico ringraziano il compartimento della viabilità per l’Abruzzo dell’A.N.A.S. e il Centro di Manutenzione n° 3 (PE/CH), per aver preso a cuore la problematica, compreso il disagio degli utenti ed aver individuato una soluzione ai fini del miglioramento della viabilità e della sicurezza.

 

Mauro Di Federico ricorda, inoltre, che: “Pochi giorni fa una delegazione dell'Associazione CODICI  di Chieti, è stata ricevuta dal Prefetto della Provincia di Chieti dott. Fulvio Rocco De Marinis, al quale ha evidenziato come alcuni comuni usino in maniera impropria il controllo elettronico della velocità, non più considerato come un deterrente, ma come uno strumento per rimpinguare le casse comunali, senza nessun vantaggio in termini di sicurezza per l'automobilista; resta inoltre da chiarire la possibilità di istituire il controllo elettronico della velocità anche su strade non rientranti nei decreti prefettizi. Il comune di San Martino sulla Marrucina ha incassato 26.000 euro nel 2012 e circa 75.000 euro nel 2013, ma ad oggi non è possibile dire che siano stati utilizzati per interventi di manutenzione evidenti sulle strade comunali”.

l'ufficio stampa

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK