Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

C'è chi non parla a vanvera ma inventa!

Condividi su:

  Negli anni abbiamo imparato dal morigerato capo supremo del PdL che spararla grossa è una regola di vita in politica, tanto nessuno potrà contraddirlo e se ciò accade sono gli altri che hanno frainteso.
          

  Il coordinamento PdL locale forse non ha letto il Piano Triennale delle Opere Pubbliche. È evidente che non parla a vanvera ma a ragion veduta e quindi inventa, crea, concepisce notizie e contenuti. Il problema è uno solo: nel Piano citato non vi è alcuna traccia del rifacimento della pavimentazione di una parte di Corso Roma, e non potrebbe esserci perché di soldi non c'è proprio traccia finora!
          

  I nostri eroi, forse presi dal torpore estivo, non ricordano neppure che erano già presenti altri parcheggi a pagamento nella nostra città, parcheggi che sono stati poi eliminati. Non si sono chiesti il perché, magari evitando così di intraprendere strade già percorse.
           

Non si sarebbero neppure accorti, se non fossimo stati noi a lanciare l’allarme, come sempre, che era in corso il trasferimento della Lungodegenza ad Ortona dall’Ospedale di Guardiagrele. A tal proposito ha ragione l'assessore Febbo che sosteneva che non esistevano “atti ufficiali”, o il binomio Sal-Sel che invece sostiene di aver bloccato iniziative che anche se non ufficiali comunque c’erano? E in attesa di altre acrobazie matematico-geometriche, dopo l’asse trasversale sulla sanità e quello longitudinale sulle biomasse tracciati in tandem da Caramanico e Salvi, non possiamo che affermare che, evidentemente, chi si somiglia si piglia!
Comunque, per rispiegare ancora una volta ai guardiesi  la differenza tra parole e fatti, il programma triennale delle opere pubbliche lo alleghiamo.
 

 

Gruppo consiliare “Guardiagrele il bene in comune”
 

Condividi su:

Seguici su Facebook