Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Inaugurata la 42a edizione della Mostra dell'Artigianato Artistico Abruzzese

Tra esposizioni, rassegne e concorsi il meglio dell'artigianato-arte fino al 20 agosto a Palazzo dell'Artigianato

Condividi su:

«E' la Mostra che mette ancora una volta l'accento sulla qualità, sul coinvolgimento degli artigiani-artisti che ne sono i veri padroni e insieme i destinatari, e un ulteriore passo in avanti verso l'internazionalizzazione, fondamentale per il rinnovo e l'attualizzazione dell'inestimabile partimonio dell'artigianato-arte d'Abruzzo». E' un passo del discorso con cui il presidente dell'Ente Mostra dell'artigianato artistico abruzzese (Emaaa), Gianfranco Marsibilio, ha aperto il 31 luglio la 42a edizione della grande rassegna di Palazzo dell'Artigianato.

Inaugurazione preceduta dall'affollato convegno in largo Pignatari per l'inizio dei venti giorni di agosto che dal 1971 attrribuiscono a Guardiagrele il ruolo di capitale dell'artigianato artistico regionale giunto intatto nella postmodernità dopo l'estinzione rischiata nel dopoguerra con l'avvento del design applicato alla produzione industriale di massa.

Vernice in grande stile, col saluto portato di persona dal prefetto di Chieti Fulvio Rocco De Marinis e la presenza, fra gli altri, della soprintendente ai Beni storici, artistici e Etnoantropologici (Bsae) d'Abruzzo Lucia Arbace e del presidente della fondazione Carichieti Mario Di Nisio. Prima di accoliere il pubblico nelle oltre venti sale allestite all'ex convento oggi sede dell'Emaaa, il convegno in largo Pignatari moderato da Nino Germano ha proposto punti di vista, progetti futuri e prospettive per rafforzare l'Ente come l'eventuale trasformazione in fondazione.

«La Mostra disegna un percorso che da oltre 40 anni mette Guardiagrele nella vetrina del successo per un'opera difficile e meritoria di recupero della tradizione e insieme di progresso artistico», ha detto il vice sindaco Pierluigi Dell'Arciprete, mentre l'assessore Donatello Di Prinzio in rappresentanza della Provincia ha messo l'accento sulla «vicinanza dell'istituzione teatina alll'Ente Mostra e al suo presidente, di cui condividiamo metodi e finalità sintetizzati anche in questa ennesima edizione». Il presidente della CNA abruzzese Italo Lupo ha richiamato l'attenzione sulla «creazione di nuova occupazione possibile con l'artigianato artistico, che esprime il meglio di sè proprio nei piccoli centri. Che hanno scritto la storia dell'eccellenza abruzzese».


 

Condividi su:

Seguici su Facebook