Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

“Tra Scienza e Coscienza” ci racconta le onde gravitazionali

Interviste e curiosità per i lettori

Condividi su:

Il “capolavoro Virgo-Ligo”

(https://trascienzaecoscienza.wordpress.com/2016/02/12/capolavoro-virgo-ligo-osservate-le-onde-gravitazionali/), una fondamentale cooperazione tra due strumenti di precisione, ha permesso di osservare le onde gravitazionali.

Ce ne parla la redazione di “Tra Scienza e Coscienza”, che non smette mai di tenerci aggiornati sulle novità relative ai fenomeni scientifici.

 

Si tratta di una scoperta davvero fondamentale, non solo in quanto conferma le teorie di Einstein, ma anche perché cade esattamente 100 anni dopo la formulazione della Teoria della Relatività Generale.

La sua importanza sta, soprattutto, nell'aprire una nuova finestra sul mondo dell'astronomia: fino ad oggi, per scrutare il cielo, abbiamo usato onde elettromagnetiche.

Con queste onde gravitazionali, invece, inizia una nuova era dell'astrofisica.”

 

La redazione di “Tra Scienza e Coscienza” ha messo in risalto il ruolo avuto dallo staff italiano di VIRGO nell'analisi dei dati.

 

Fondamentale è stato il contributo del nostro Paese attraverso Virgo, il cui staff ha analizzato i dati arrivati dagli Stati Uniti e ha certificato l'osservazione delle onde. In questo tipo di strumenti la sensibilità è essenziale: basti pensare che il segnale rilevato è durato solo pochissimi millisecondi, quindi avere uno staff internazionale e preparato è decisivo per delle corrette analisi."

 

Fantastico, poi, è il fatto che il primo ad essersi accorto di questa scoperta sia stato un italiano.

La rilevazione è storica anche per il modo in cui le onde sono arrivate: prodotte nell'ultima frazione di secondo, durante la fusione di due buchi neri, hanno permesso a questi di unirsi fino a formarne uno enorme, con massa pari a 62 masse solari.”

 

Una scoperta che ha fatto discutere.

 

Tutto il mondo della fisica è stato interessato a questa sensazionale scoperta.

Speriamo di poter intervistare a breve qualcuno dei grandi che vi hanno contribuito.”

 

Tra Scienza e Coscienza” non si ferma qui. Continuano le ricerche.

La sete di informazione è talmente grande che sarebbe un vero peccato non approfittarne per dissetarsi.

 

Cosa abbiamo in serbo per i nostri lettori?

La prossima settimana sul nostro blog proporremo un'intervista esclusiva a Umberto Guidoni, astronauta dell'Agenzia Spaziale Italiana ed Europea e della NASA.

Per saperne di più, siete tutti invitati a continuare a seguirci!”

Condividi su:

Seguici su Facebook