No alle "Prove Invalsi"

La risposta delle II del Liceo alla "buona scuola"

| di Chiara Pirani
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview
La "buona scuola" non "piace". Un sistema sbagliato? Un' idea posta male? Forse. Fatto sta che disappunto e proteste, in diverse forme, stanno dilagando praticamente ovunque. Ovunque, sì. Anche a Guardiagrele. I ragazzi delle classi II del Liceo Scientifico stanno, infatti, portando avanti una protesta di notevole "peso". Oggi, 12 maggio 2015, giorno stabilito per lo svolgimento delle "Prove Invalsi" inviate dal Ministero, gli alunni hanno deciso di FARSI SENTIRE, in massa. Oggi i ragazzi non si sono presentati in classe: non intendono prender parte allo svolgimento delle Prove, né uniformarsi a un sistema che sentono "estraneo". Dopo lo sciopero dello scorso 5 maggio, accolto favorevolmente da gran parte degli insegnanti, "amareggiati" da quanto dettato e stabilito dalla "buona scuola", anche gli alunni decidono di andare contro un sistema che non gli appartiene fino in fondo. Servirà a qualcosa di concreto? Forse. Fatto sta che il silenzio non ha mai portato a grossi cambiamenti. Far sentire la propria voce sembra il minimo per permettere anche agli altri di osservare le situazioni odierne sotto un altro "punto di vista". Il coraggio di chi "osa" parlare in contesti che sembrerebbero "intoccabili" non può, e non deve, passare inosservato.

Chiara Pirani

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK