Torna l'ora legale

un'ora in meno, ma più felicità

| di Dario Angelucci
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

L’appuntamento è per Domenica 29 marzo 2015 e coinvolge tutti i paesi dell’Unione europea.

Alle 02:00 di notte l’orologio balzerà avanti di 60 minuti regalandoci giornate sempre più lunghe a fronte di un risveglio anticipato.

 

Una scelta volta al risparmio energetico che permetterà di risparmiare 556,7 milioni di kilowattora, secondo quanto stimato; il fabbisogno elettrico di circa 200 mila famiglie.

“Un risparmio spossante”: il cambio dell’ora porterà migliaia di persone a provare un senso di fatica e irritabilità, insonnia ed emicrania.

Tecnicamente si avrà un'ora di luce in più al giorno, ma anche un'ora di sonno in meno per i cittadini. Gli esperti consigliano di andare a dormire un po’ prima nei primi giorni successivi al cambio d’orario per attenuare il senso di stanchezza e l’instabilità del corpo, contrastando così gli effetti di questo “mini jet lag”.

 

Il meteo dell’umore: Chi è metereopatico, cioè particolarmente sensibile al clima stagionale, al periodo e al luogo che lo circonda, potrà trarre solo benefici dall’ondata di luce guadagnata e dalla bella stagione che si inaugura e avvicina progressivamente.

Insomma, regolate gli orologi e l’umore: più sole per tutti, e meno tristezza. 

 

Dario Angelucci

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK