Lei deceduta, lui in ospedale: per i coniugi di Chieti escluse malattie a trasmissione aerea

| di ufficio stampa Asl2 Abruzzo
| Categoria: Attualità
STAMPA

Un vertice tra le figure professionali che a vario titolo hanno lavorato sul caso dei coniugi di Chieti, si è svolto questa mattina all’Ospedale “SS. Annunziata”, dove il marito è ricoverato presso la Rianimazione, in prognosi che rimane riservata. Come noto, la moglie è deceduta prima dell’arrivo in Pronto Soccorso.
Le informazioni attualmente disponibili sui due casi portano a escludere patologie legate a una possibile origine infettiva a trasmissione aerea. La conclusione è scaturita dalla valutazione dell’evoluzione clinica del paziente ricoverato, dei primi risultati degli esami condotti su entrambi i coniugi e da quanto emerso finora dall’autopsia eseguita sul corpo della donna.
All’incontro hanno preso parte i medici della Direzione sanitaria dell’ospedale di Chieti, dell’Anestesia e Rianimazione, delle Malattie infettive, del Pronto Soccorso, dei Servizi di Medicina legale e di Medicina del Lavoro nonché del Dipartimento di Prevenzione.
Sono ancora in corso indagini che prevedono anche accertamenti ambientali da parte del Dipartimento di Prevenzione.

ufficio stampa Asl2 Abruzzo

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK