QUANDO LA MONTAGNA D'UGNI ERA POPRIETÀ DEI SANTOLERI

| di Serena Taraborrelli
| Categoria: Storia
STAMPA
Ugni, dal latino ‘omnium’, vuol dire ‘di tutti’. Alla lettera la montagna di tutti gli altri”. Successe che ai tempi delle conquiste romane, questi tennero per sè la parte sinistra del Vallone Avella, mentre la parte destra, sempre sul territorio di Pennapiedimonte, fu lasciata al popolo. Essi coltivavano i feudi sottostanti e raccoglievano legna nei boschi. Dopo l’insediamento di Romani, Sanniti, Carecini, e Frentani, dopo le invasioni barbariche e le occupazioni straniere, nel Medio Evo era diventata di proprietà delle famiglie Mucci e Santoleri di Guardiagrele. Non si sa con certezza come sia accaduto, i padri raccontano che fosse usanza offrire beni sostanziosi, quali terre, monti, acque, a famiglie di alto rango che visitassero la zona, in segno di rispetto ed in cambio di protezione, o per essere esenti dalle tasse. Ciò veniva riconosciuto legalmente, con regolari contratti (viene da pensare a Totò che vende la Fontana di Trevi...). In un paese vicino, leggenda vuole che, avessero offerto la loro aria. Furono costretti a pagare una tassa per ogni nuova edificazione.

Il comune di Pennapiedimonte tentò di riacquistare la montagna ma, la somma chiesta fu di un milione, cifra esorbitante per i tempi. All’inizio del 1900 gli abitanti del luogo iniziarono una causa civile per riottenerla. La Cassazione respinse la domanda. Tentarono un’occupazione della montagna, ottenendo anche qui scarso risultato e l’intervento delle forze pubbliche. Anni dopo le nobili famiglie vendettero a un’impresa locale il bosco, per il taglio della legna che diede lavoro al popolo, calmando i loro spiriti. In epoca moderna Ugni è stata acquistata dallo Stato divenendo, finalmente, proprietà demaniale, tornando ad essere “la montagna di tutti”.

Serena Taraborrelli

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK