San Biase, rievocazione di un’epoca passata: “Alla scoperta dei mestieri contadini”

“L’evoluzione delle macchine per la trebbiatura in un secolo di storia”

| di Serena Taraborrelli
| Categoria: Tradizioni
STAMPA
Si accendono i trattori dell’ “Associazione Circolo ricreativo Nuovo mondo”, di San Biase, che trasformerà la contrada in un’aia in festa. Nei mesi di giugno e luglio, dopo la raccolta dei cereali, queste ultime, si vedevano invase da covoni, ‘manuppj’ nel nostro dialetto, che, inserite alla sommità della trebbia, venivano trasformati separatamente in paglia, cule e grano. L’attrezzo è ormai sostituito dalle mietitrebbiatrici che lasciano nel dimenticatoio la vecchia festa, i suoi maccheroni della tresca, il pane con il mosto cotto e i canti regalati dal vino. Questa sera alle ore 18:00 avrà luogo l’inaugurazione della seconda edizione "Alla scoperta dei mestieri contadini" in contrada San Biase, un’ottima occasione per conoscere, ricordare e rivivere un momento importante delle nostre tradizioni contadine. Molte sono le novità di questa edizione, dichiara l'Associazione "Il nuovo mondo": «Ogni sera troverete le nostre massaie impegnate nella preparazione del pane casereccio cotto nel forno a legna e la rievocazione dell'antica arte della tessitura a mano. Nella giornata di domenica ospiteremo i motociclisti del motoraduno "Città di Guardiagrele"; nel pomeriggio equiraduno del grano: cavalcata paesaggistica nelle zone limitrofe. Infine un'esclusiva ad arricchire la collezione di attrezzature agricole d'epoca». La festa "nell'aia" continuerà fino al 31 luglio. Ci auguriamo una calorosa partecipazione di grandi e piccini.

Serena Taraborrelli

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK