Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Record di presenze alle Grotte del Cavallone: oltre 10 mila visitatori in un mese

Bilancio confortante per la riapertura di uno dei siti di maggiore interesse del territorio

Condividi su:

A più di un mese dalla riapertura delle Grotte del Cavallone, rimaste chiuse per anni a causa degli interventi di revisioni e manutenzione generale della funivia d’accesso, il bilancio delle visite al sito è più positivo che mai.

Secondo i dati forniteci dal comune di Taranta Peligna, ente responsabile della gestione dell’impianto di risalita, sono state oltre 10mila le persone che hanno visitato questa spettacolare attrazione naturale dal giorno della riapertura fino allo scorso fine settimana. 

Inoltre, si prevede di raggiungere gli 11mila visitatori nel corso dei prossimi due weekend, tempo permettendo. L’afflusso maggiore di persone si è registrato nella settimana successiva al Ferragosto, ossia dal 16 al 23 agosto.

Una tale soglia di visitatori si era raggiunta precedentemente solamente a fronte di 100 giorni di apertura, con oltre tre mesi a disposizione, mentre le medie stagionali, in passato, oscillava sui 7.000 visitatori l’anno.

Quest’anno in un solo mese di apertura è stata raggiunto e superato questo record. A tale risultato ha contribuito certamente l’unità d’intenti tra le due amministrazioni di Taranta Peligna e Lama dei Peligni, le organizzazioni private (come la Cooperativa Pallenium) e il Parco Nazionale delle Maiella.

Non solo. La decisione di favore la condivisione social delle esperienze, attraverso le foto e i video dei visitatori, e di investire su questo tipo di pubblicità è stata fondamentale per attrarre fasce più giovani di turisti. Ne è un riscontro positivo la diminuzione dell’età media dei visitatori.

In aggiunta questa scelta ha permesso di aumentare notevolmente la copertura, raggiungendo un vastissimo pubblico di tutte le età, dai giovanissimi ai più adulti. 

“È stato il coronamento di due anni di lavoro e che abbiamo messo insieme attaccamento alla comunità, appartenenza, capacità amministrativa e rispetto per ambiente in quanto unici animali maltrattati sono stati i gufi che ci sono rimasti male” afferma il sindaco di Taranta Peligna, Gian Paolo Rosato.

Ad esprimere soddisfazione per tale risultato è anche la sindaca di Lama dei Peligni, Tiziana di Renzo, che afferma:  La riapertura delle Grotte del Cavallone, simbolo identitario di Lama dei Peligni, è stata un obiettivo che non abbiamo mai perso di vista in questi 4 lunghi anni e che abbiamo perseguito con tutti i mezzi, la tenacia e l'impegno possibili.”

“Sapere che oggi più di 10mila persone, in soli 30 giorni, hanno fatto visita alle nostre Grotte ci riempie di una gioia e orgoglio – aggiunge la Di Renzo - che ci gratificano per il grande lavoro svolto, non senza momenti di difficoltà. Il gioco di squadra si è rivelato anche questa volta vincente. Le Comunità di Lama e Taranta e tutta la Maiella Orientale sono in festa e con grande fierezza possiamo dire Bentornate Grotte.”

Condividi su:

Seguici su Facebook