Raccolta Porta a Porta, i dubbi dei cittadini

Si sta procedendo alla consegna dei bidoni e già sorgono le prime difficoltà

| di Cinzia Di Millo
| Categoria: Territorio
STAMPA

In questi giorni c’è stata la consegna dei bidoni per l’imminente raccolta Porta a Porta e già sono sorti dubbi e qualche problema di organizzazione.
Nella Giornata di Lunedì, come dal calendario distribuito ai cittadini, durante la consegna in località Cappuccini, sono terminati i bidoni per i cittadini, e questo ha comportato l'impossibilità della consegna nella giornata stessa ed il giorno successivo (Martedì 11) in località San Vincenzo.
I cittadini  non essendo stati avvisati, si sono regolarmente presentati ma inutilmente; sono tornati a casa a mani vuote dovendo tornare nuovamente il giorno successivo.
 Inoltre leggendo l’opuscolo consegnato insieme al materiale informativo sorgono nuovi dubbi:
 

Cartucce stampanti e toner -> Rifiuto non ricicliabile
(Non sono rifiuti speciali?)

 Colla stick -> Contenitori stradali per abiti usati
(Perchè la colla stick va con gli abiti?)

 Erba tagliata -> Centro raccolta comunale
(Non dovrebbe andare nell'organico?)

 Scatole del latte e dei succhi di frutta -> Plastica

Tetrapak -> Carta

(Insomma vanno nella carta o nella plastica?)

 Una risposta la si trova leggendo il Decreto Ronchi” (Dgls 22/97), che considera cartucce e toner come rifiuti speciali non assimilati agli urbani, da smaltire con procedure apposite. Le multe sono salatissime e si aggirano su qualche migliaio di euro.

Sarebbe opportuno capire come ci si deve comportare pertanto poniamo un  punto interrogativo a cui l’amministrazione comunale dovrà rispondere tranquillizzando i cittadini che rimangono in attesa di delucidazioni dettagliate in merito.

Cinzia Di Millo

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK