Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

The World's Best Ceramic Fountains

Giovedì 13 dicembre si inaugura a Palazzo dell'Artigianato l'esposizione delle fontane d'arte realizzate da 11 artisti europei nell'ambito del 1° Incontro internazionale di arte ceramistica.

Condividi su:

A vederle sono davvero le più belle fontane in ceramica del mondo. Come del resto recitava il titolo dell'incontro internazionale tra i ceramisti approdati la scorsa estate ai piedi della Maiella dopo aver superato la selezione sui progetti operata dalla giuria, appunto, di "The world's best ceramic fountains". Undici opere d'arte da altrettante artiste e artisti europei, che le avevano realizzate tra il 9 e il 12 agosto nel laboratorio all'aperto allestito in largo Brigata Maiella sotto gli occhi delle migliaia di visistatori della 42a Mostra dell'artigianato artistico abruzzese.

Opere che da giovedì 13 fino al 6 gennaio 2013 saranno in esposizione a Palazzo dell'artigianato nella riallestita Sala tricolore, dove l'evento si inaugura alle 18 con la partecipazione di personalità dell'arte e dell'artigianato artistico e dei numerosi appassionati che da anni seguono da vicino le proposte messe in calendario dell'ente regionale con sede a Guardiagrele. Saranno presenti, fra gli altri, l'assessore regionale Federica  Carpineta e il presidente della commissione Bilancio del consiglio regionale regionale Emilio Nasuti. Tra gli invitati d'onore c'è il presidente della massima assemblea abruzzese Nazario Pagano, in rappresentanza della Presidenza del consiglio dell'Emiciclo che ha patrocinato l'avvenimento.

All'incontro internazionale di ceramica si erano qualificati in primavera la svedese Anna Persson, l'italiana Stefania Cocciaglia, lo spagnolo Augusto Morilla Delgado, l'ungherese Endre Molnàr, l'olandese Heike Rabe, le polacche Hanna Maria Ograbisz-Krawiec e Malgorzata Bukowicz e i rumeni Vasile Ion Chira, Daniel Les, Lucia Mihaela Lobont e Pavel Flaviu Bugnariu.

 

Gli artisti avevano ultimato in quattro giorni la modellazione dei manufatti, mentre la cottura in forno e la decorazione sono state eseguite, seguendo le indicazioni dei progetti, nella bottega del maestro Giuseppe Liberati di Villamagna. «All'arrivo delle fontane appena ultimate», racconta il presidente dell'ente Mostra, Gianfranco Marsibilio, «abbiamo provato un intenso piacere del cuore e dell'anima, come sempre accade quando ci si trova di fronte a autentiche opere d'arte».

 


 

Condividi su:

Seguici su Facebook