Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Uova di Pasqua ai figli delle detenute del Carcere di Chieti

Una iniziativa voluta dal Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Abruzzo Gianmarco Cifaldi

redazione
Condividi su:

Uova di Pasqua per i bambini, figli delle detenute del reparto femminile della Casa circondariale di Chieti.

Una iniziativa voluta dal Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Abruzzo, Gianmarco Cifaldi, resa possibile anche grazie alla disponibilità della “Cioccolateria Belacco” di Montesilvano che ha fornito gratuitamente le uova di cioccolato.

I doni sono stati consegnati nella mattina di venerdì 22 marzo alla presenza del Garante, del capo area giuridico-pedagogico del carcere, dott.ssa Basilisco e del comandante della Polizia Penitenziaria, dott.ssa Costantini.

“Il senso di questo gesto è quello di alleggerire il complicato rapporto genitore-figlio che vivono, in particolare, le madri ristrette. Spesso, anche fare un regalo al proprio bambino non è così semplice. È in questi casi, anche venendo incontro a piccoli bisogni quotidiani, che la figura del Garante fa da ponte tra la necessaria rigidità del regime carcerario e l’altrettanto necessaria attenzione che va riposta nella cura dei figli”, ha spiegato Cifaldi.

Condividi su:

Seguici su Facebook