Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sinergia tra Regione Abruzzo e Amazon per supportare le imprese abruzzesi

Sostegno alla digitalizzazione e all’internazionalizzazione e alla promozione dei prodotti sia abruzzesi che Made in Italy

Redazione
Condividi su:

Regione Abruzzo e Amazon, hanno siglato un’intesa volta a sostenere le piccole e medie imprese, con attività di promozione e formazione digitale dedicate. L’accordo, nello specifico, prevede il sostegno alla digitalizzazione e all’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese del territorio, alla promozione dei prodotti Made in Italy, inclusi quelli abruzzesi, attraverso la vetrina Amazon Made in Italy e l’organizzazione di attività formative dedicate alle piccole e medie imprese. 
Il percorso includerà un Bootcamp, un corso intensivo gratuito, progettato da MIP Politecnico di Milano e tenuto online da Amazon, in collaborazione con Regione Abruzzo. Sarà aperto a 100 piccole e medie imprese e startup, con l’obiettivo di sviluppare e rafforzare le competenze necessarie a vendere online. I partecipanti apprenderanno i vantaggi della costruzione di un marchio online e dello sviluppo di strategie di vendita che li aiutino a distinguersi nel mondo digitale. Sarà, inoltre, organizzato un webinar dedicato alle imprese locali per far conoscere loro la vetrina Amazon Made in Italy come ulteriore strumento a supporto delle vendite dei propri prodotti.

Oltre 2.000, tra tipicità e prodotti abruzzesi, sono già disponibili in una sezione regionale dedicata nella vetrina Amazon Made in Italy, anche grazie al contributo che deriva dal più ampio accordo di collaborazione con ICE Agenzia per sostenere le piccole e medie imprese italiane, aiutandole a digitalizzare e a vendere i prodotti locali sia in Italia sia all'estero. 
Circa il 25% della selezione abruzzese su Amazon Made in Italy è presente nella categoria Food, oltre il 15% nella categoria Casa e oltre il 10% nella categoria Fashion. Più della metà delle piccole e medie imprese abruzzesi che vendono tramite la vetrina Made in Italy di Amazon esporta i propri prodotti all’estero.
Ad oggi, sono 14 i percorsi regionali nella vetrina Made in Italy di Amazon.it.

“Cerchiamo di conciliare”, ha detto il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, “le nuove modalità di commercio basate sull'online e la consegna a domicilio da parte dei grandi gruppi con la tutela del piccolo commercio e dell'artigianato, mettendo a disposizione con questo protocollo con Amazon la vetrina che la piattaforma internazionale può offrire e che paradossalmente diventa l'occasione di rilancio del piccolo commercio che invece di essere conosciuto nel ristretto vicinato ha la possibilità di aprirsi ad una platea nazionale ed internazionale". 
    "Questa - ha proseguito il presidente della Regione - è una occasione in più che cerchiamo di offrire e spero che possa essere colta e che questo accordo con Amazon possa dare frutti. Si tratta tra l'altro di un accordo già importante di per se perché come sapete fra qualche giorno andremo ad inaugurare uno stabilimento a San Salvo che nei primi tre anni prevede di impiegare mille persone direttamente nello stabilimento, escludendo l'indotto e siamo sicuri che stiamo parlando di un accordo importante per l'economia e per i posti di lavoro. Si tratta di un contributo importante sul fronte occupazionale in un periodo di crisi e se poi questa piattaforma viene utilizzata in maniera proficua e intelligente a disposizione anche del commercio di vicinato che può moltiplicare la sua clientela e le occasioni di vendita con questa sinergia, allora possiamo parlare non certo di una minaccia, ma di una opportunità di crescita per il piccolo commercio". 
    Per la Public Policy Manager di Amazon Rita Malavasi il protocollo "serve per supportare la internazionalizzazione e digitalizzazione delle Pmi con una vetrina dedicata esclusivamente ai prodotti abruzzesi: l'accordo prevede una attività di formazione che verrà rilasciata in maniera gratuita in collaborazione con la Regione con l'obiettivo di raggiungere il maggior numero di aziende. Sono previsti webinar e anche mini-master dedicati. L'80% dei contenuti parla di ecommerce perché poi l'azienda deve essere libera di scegliere il canale di vendita che ritiene più idoneo. Il progetto con la Regione è nato con l'obiettivo di dare sempre più possibilità di formazione alle aziende e creare una vetrina di prodotti Made in Italy grazie alla collaborazione con Ice e con il supporto de Ministero degli Affari Esteri. Nello specifico con l'apertura del nostro punto Amazon a San Salvo, per noi essere vicino al territorio diventa fondamentale". 
    L'assessore regionale alla Attività Produttive Daniele D'Amario ha ricordato che "il 1° agosto Amazon apre a San Salvo e ci saranno ricadute occupazionali positive per il territorio, ma anche opportunità per il tessuto commerciale abruzzese per poter ampliare le proprie occasioni di vendita". "Con il Covid il commercio on line è cresciuto in maniera enorme - ha concluso - e non cogliere questa opportunità sarebbe stata una cosa scellerata. Il protocollo firmato con Amazon serve per formare le imprese e per farle poi entrare in un nuovo tipo di vetrina digitale".

Condividi su:

Seguici su Facebook