Guardiagrele il Bene in Comune sulle strade provinciali all’ANAS

La richiesta è del 2019, ma Di Prinzio fa finta di non saperlo

| di comunicato stampa
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Guardiagrele, 14 ottobre 2020 - *“Gli atti per il passaggio delle provinciali che attraversano Guardiagrele sono sui tavoli dell’ANAS e del Ministero delle Infrastrutture da quasi un anno.” Lo afferma *Marilena Primavera, capogruppo in consiglio comunale di “Guardiagrele il bene in comune”*, fino allo scorso settembre assessore della giunta guidata da Simone Dal Pozzo.

Dopo la richiesta annunciata dalla nuova amministrazione comunale, Primavera torna sull’argomento mantenendo l’impegno di fare chiarezza su ogni argomento per comunicare alla cittadinanza lo stato delle cose.

“Tra i temi della accesa campagna elettorale – precisa – c’è stato anche quello del passaggio di alcune strade provinciali all’ANAS e, di fronte all’accusa di non avere fatto nulla, abbiamo precisato e dimostrato con i documenti le attività portate avanti”.

“Diamo, quindi, il benvenuto a Donatello Di Prinzio nella azione finalizzata a risolvere, finalmente, l’annoso problema delle manutenzioni soprattutto della Marrucina che da melone porta a Ortona e della provinciale 215 verso Lanciano.

“Dispiace notare – afferma – che gli appelli lanciati sabato scorso nel primo consiglio comunale sono caduti nel vuoto visto che è così difficile riconoscere un merito o un impegno.

La richiesta di questi passaggi – prosegue Primavera – è stata fatta dalla stessa Provincia lo scorso anno con una nota a firma del presidente Mario Pupillo del 20 novembre 2019. La Regione ha insediato i suoi tavoli tecnici e fatto i suoi passaggi.

Per parte nostra, lo scorso 10 luglio abbiamo consegnato al Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture la richiesta volta ad ottenere questo importante risultato e abbiamo contestualmente interessato il Presidente della Commissione Finanze del Senato Luciano D’Alfonso che, con una sua nota dello scorso 3 settembre, ha nuovamente rappresentato la richiesta al Ministero.

<<Entrambi i tratti – si legge tra l’altro nella nota del Presidente D’Alfonso – risultano a servizio della zona industriale nella quale è ubicata la ZES del comune di Guardiagrele>> A proposito della provinciale 215, sulla scorta delle segnalazioni del comune allora amministrato dalla giunta Dal Pozzo, si specifica che <<questa strada, attualmente in condizioni pessime di viabilità, oltre ad attraversare una delle contrade più popolose del comune, risulta essere arteria di collegamento verso il comune di Lanciano>>.

Abbiamo più volte richiamato questi passaggi e mostrato in ogni sede i documenti - aggiunge la *consigliera Ambra Dell'Arciprete* - e ci auguriamo che presto il risultato sia portato a casa. Di questo vorremmo parlare: di un lavoro che prosegue su un solco già tracciato e, invece, la campagna elettorale continua insinuando che su questo fronte nulla è stato fatto.

Cominciamo male – conclude la capogruppo – ma noi saremo qui anche a fare le pulci su ogni tema ogni volta che sarà necessario sottolineare che non
si parte da zero, ma da un percorso avviato”.

comunicato stampa

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK