Bilancio di Previsione approvato nonostante discordanze formali e sostanziali

| di Comunicato stampa Gruppo Consiliare di Minoranza "Progetto per Guardiagrele"
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

L’Amministrazione comunale ha presentato un bilancio di previsione per il 2018 i cui importi evidenziano non poche perplessità di carattere operativo e profili di violazione della legge.

Molte spese sono state drasticamente tagliate rispetto all'anno precedente e riguardano settori nevralgici come le manutenzioni, il turismo, i contributi alle associazioni, l’approvvigionamento di energia elettrica per la pubblica illuminazione, la cui spesa viene tagliata del 25% ( forse non si accenderanno piu le luci pubbliche?) e il sociale. Soprattutto quest’ultimo ha subito un taglio di circa € 75.000, mettendo a rischio l’erogazione di servizi fondamentali.

Da questi piccoli esempi capiamo che è un bilancio poco veritiero, con il rischio di una paralisi operativa nel secondo semestre e redatto con l’unica intenzione di far quadrare i conti.

Oltre a ciò i  Consiglieri di PPG hanno rilevato  fatto notare  gli errori emersi nei numeri del bilancio ed in particolare:

- il fondo di riserva (per spese impreviste ed urgenti) è stato costituito per un importo inferiore a quanto previsto dalla legge, violando l’art. 166 del TUEL ( testo unico enti locali)

- il fondo di riserva di cassa, contrariamente a quanto dispone la legge, non è stato proprio previsto e, infatti, risulta pari a zero

- nel determinare in via presuntiva il risultato dell’anno 2017 non è stato previsto il fondo per investimenti. Significherebbe che nel 2018 non saranno eseguiti lavori pubblici. Evidente si tratta un grossolano errore.

Infine il parere del Revisore dei conti presenta dei dati discordanti da quelli del bilancio per quanto riguarda il fondo di riserva. Si tratta di disattenzione, superficialità o altro…? Infine, sempre nella relazione del Revisore si dà atto che l’anno 2016 si è chiuso con un avanzo di oltre € 900.000, mentre in realtà si è registrato un disavanzo.

Così viene approvato un bilancio di previsione 2018 dai numeri inesatti, discordanti tra loro, con errori e con il mancato rispetto di importanti parametri indicati dalla legge, segno di una crescente confusione e di assenza di programmazione

I rilievi sollevati dal Consigliere Di Prinzio, sono stati confermati anche dal responsabile del settore finanziario del Comune di Guardiagrele che però  non è riuscito a far capire all'amministrazione la necessità di un approfondimento del documento contabile.

A fronte di tutto questo era necessario rinviare l'approvazione, fare le dovute verifiche e correzioni e poi riportare in approvazione il bilancio.
Ma il Sindaco Dal Pozzo e i Consiglieri di maggioranza non hanno accolto la proposta dei Consiglieri di PPG ed hanno approvato il Bilancio di Previsione 2018 con tutte le criticità sopra esposte.

Dopo le stime sbagliate sull’IMU degli anni 2015 e 2016, siamo dinanzi all’ennesimo bilancio, approvato dalla Giunta Dal Pozzo, che continua a portare l'amministrazione di Guardiagrele verso un baratro da cui è difficile tornare indietro. Sconcerta che i Consiglieri di minoranza, nel nome della collaborazione, hanno più volte rappresentato all'amministrazione le criticità appena esposte, ma sono stati sempre inascoltati e quasi sbeffeggiati da un atteggiamento presuntuoso ed arrogante del sindaco Dal Pozzo e degli altri componenti della giunta.

 

Comunicato stampa Gruppo Consiliare di Minoranza "Progetto per Guardiagrele"

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK