Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

“Cucina di storie”: Toastrati

Sul tema “A strati”

Condividi su:

Eccoci giunti al terzo appuntamento per il mese di ottobre, dedicato a un tema piuttosto ampio, che si presta benissimo ad essere reinterpretato in diverse versioni, sia dolci che salate: un menu " a strati", perfetto per stupire i vostri commensali, con un pizzico di fantasia e con una buona dose di creatività.

 

Quattro interpretazioni differenti, per regalarvi un assaggio di felicità, stratificando con semplicità e fantasia ingredienti di facile reperibilità.

Basterà giocare sulle consistenze e sui sapori, cercando di armonizzarli e di renderli speciali, provando, a volte, ad azzardare abbinamenti inconsueti o ad utilizzare spezie e profumi particolari.

Pronti per mettervi ai fornelli? Allora cominciamo subito.

 

Proseguiamo con un secondo dell'ultimo minuto: un toast a strati, che prevede il bilanciamento di diverse consistenze: a fare da base e da vetta, sarà la parte cremosa, costituita da una vellutata di spinaci e formaggio spalmabile; a rendere il piatto mediamente classico ci saranno le immancabii fette di pancarrè; ad aggiungere un tocco speciale ci sarà una semplicissima omelette di uova, pangrattato e prezzemolo.

Un'idea facile e veloce da prendere al volo: armatevi di fantasia e...mettiamoci all'opera!

 

Toastrati

-Per l'omelette: 1 uovo, un pizzico di sale, prezzemolo q.b., 1 cucchiaio di pangrattato

-Per il toast: due fette di pancarrè

-Per la crema di spinaci: 150g di spinaci surgelati, 2 cucchiai di formaggio spalmabile, 1 spicchio d'aglio, spezie miste q.b.

 

 

“Per prima cosa, oleate una padella piccola e versatevi il composto, precedentemente preparato, di uova, sale, prezzemolo e pangrattato, girando a metà cottura. Nel frattempo, fate cuocere gli spinaci in un'altra padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio. Unire spezie miste a piacere, poi frullare il tutto con il formaggio spalmabile, con l'aiuto di un frullatore a immersione. Stratificare il piatto, alternando la crema, al pane e all'omelette divisa a metà, proseguendo fino ad esaurire tutti gli ingredienti. Completare con la crema di spianci e una fettina di pomodoro, per dare un tocco di colore e di freschezza.”

 

Poche, semplici mosse per dare largo spazio alla creatività.

Pronti per portare in tavola tanti strati di felicità?

 

La nostra “Cucina di Storie” riapre domenica prossima.

Mandateci le vostre ricette!

Condividi su:

Seguici su Facebook