Il perchè della querela al Sindaco Dal Pozzo

azione difficile ma doverosa spiega Caramanico

| di comunicato stampa
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Il Sindaco Dal Pozzo, nell’articolo del 15 Settembre dichiarava: “Caramanico ha chiesto di avere una relazione di questa attività che, agli atti del Comune, non esiste e anche questo gli è stato spiegato” e che stavo “accusando una persona sapendola non colpevole”. Ebbene, da un’attenta ricognizione del protocollo comunale ho scoperto che sono ben 10 i documenti tenuti nascosti alle minoranze. A tal proposito ho presentato una richiesta per avere copia di questo materiale che mi auguro possa chiarire l’atteggiamento ambiguo del Sindaco e i motivi che lo hanno indotto a non fornire la corrispondenza con la Zeta Consulting (la società che ha collaborato alla redazione del consuntivo 2016, il documento della finanza comunale). Torno a dire che la querela presentata nei confronti del Sindaco Dal Pozzo è stata un’azione difficile, dura ma al tempo stesso doverosa per provare a far chiarezza sulla drammatica situazione finanziaria del nostro paese. Un’iniziativa che purtroppo il Sindaco ha provato in tutti modi a banalizzare, dalle sue parole sembrava infatti che avessi preso questa decisione “soltanto” per non aver avuto risposta ad una semplice interrogazione. A questo punto mi sorge un dubbio: Il Sindaco ignora l’esistenza della relazione oppure “mente sapendo di mentire”? Perché non ha permesso alle minoranze di poter analizzare questi documenti prima del Consiglio Comunale?

comunicato stampa

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK