Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L'AZ Gold Futsal espugna per 7 reti a 0 il Nora Calcio Femminile

Condividi su:

Dopo la vittoria della Coppa Italia regionale femminile, l’AZ Gold Futsal ha ricominciato il campionato sconfiggendo per 7 a 0 il Nora Calcio Femminile.

A causa della forte nevicata che ha interessato il territorio guardiese provocando non pochi disagi, anche la squadra di Mister Zulli si è dovuta rimboccare le maniche e cercare in breve tempo una soluzione per potersi allenare e giocare in quanto il campo coperto del Centro Sportivo Plena Bonis (campo casalingo per la squadra granata) ha subito un grave danno riportando un buco per circa 15 mt sul telone di copertura.

Il ripristino del campo è previsto per fine febbraio inizi marzo, nel frattempo l’Alex Zulli Gold Futsal sarà costretta ad emigrare sia per gli allenamenti sia per la disputa delle gare casalinghe.

La partita contro il Nora Calcio Femminile si è giocata a Bucchianico presso il Palasport di Contrada Frontino: in rete con i goal di Paula Nose, un autorete, Lorenza Zulli, doppietta di Maxi, Fabrizia Verzulli e Federica Castracane (guardiese proveniente dalla juniores ieri al debutto); inoltre durante la partita hanno giocato a turno tutti e tre i portieri della rosa granata.

Ancora indisponibili per la rosa del Presidente Zulli, Teresa Serrano De Mira e Olivia Manitta alle prese con malanni stagionali la prima e con un infortunio al ginocchio la seconda.

Le parole di Mister Zulli dopo la partita: “Abbiamo giocato un brutto primo tempo, sembrava che all’improvviso avessimo dimenticato tutto quello che avevamo aquisito in 4 mesi, poca concentrazione e scarsa voglia di giocare. Nel secondo tempo le cose sono migliorate ma la partita ha mantenuto un tono sempre molto basso, nonostante i tre punti comunque portati a casa”.

Continua Zulli: “Sapevo che al ritorno in campo avremmo accusato il contraccolpo della Coppa vinta la settimana scorsa e così è stato, ma quello che la squadra deve fare è ricominciare sul filo logico che ci ha portati fin qua, le giocatrici pensassero solo a giocare, a tutto il resto penserà il nostro staff”.

Condividi su:

Seguici su Facebook