Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

“Cucina di storie”: le Virtù

Il tema “Abruzzo” secondo...Filomena

Condividi su:

Eccoci giunti al terzo appuntamento per il mese di giugno, dedicato al nostro fantastico Abruzzo.

Quattro ricette caratteristiche e speciali ve lo faranno riscoprire a poco a poco.

 

Si prosegue con un primo tipico della zona teramana.

 

Filomena, una vera cuoca appassionata, ce lo racconta.

“Il primo maggio, come da tradizione, si mettono insieme tutti i tipi di pasta avanzati durante l'anno. Con una procedura piuttosto lunga, si prepara un piatto davvero speciale e caratteristico.

Non lasciatevi spaventare dall'esecuzione: il risultato sarà davvero eccezionale.

Sono certa che ne rimarrete soddisfatti: alla fine del lavoro...ne sarà valsa la pena.”

 

Mettiamoci subito a seguire i suoi consigli.

 

Virtù

Ingredienti:

legumi (fagioli (diverse qualità), ceci, lenticchie, piselli freschi, fave)

verdure: (asparagi, cavolfiore, fagiolini tondi e piattoni, broccoli, zucchine, bietole, melanzane, spinaci, carciofi, funghi, finocchi, verza, carote, patate, sedano, cipolla fresca)

brodo (di gallina, di manzo, di maiale)

passata di pomodoro

prosciutto crudo a dadini

polpettine di carne

 

Preparazione:

“Bisogna prima di tutto portare a cottura i diversi legumi, singolarmente, così come i diversi tipi di brodo.

Preparare, poi, il sugo con olio, cipolla e passata di pomodoro: vi andranno aggiunte le polpettine di carne, precedentemente fritte.

Si passa, quindi, alle verdure: dopo averle tagliate a pezzettini, si fanno cuocere in un tegame, dove avrete messo, in precedenza, cipolla, prosciutto crudo a dadini, sedano, carote e porro.

Portate le verdure a cottura, unendo di tanto in tanto dei mestoli di brodo (tutti e tre i tipi) filtrato.

Una volta cotte le verdure, unite i diversi legumi, con la carne dei brodi sfilacciata. Aggiungete, quindi, il sugo con le polpettine.

Lessate i diversi tipi di pasta in acqua salata e uniteli agli agli altri ingredienti.

Il vostro piatto è finalmente pronto per essere gustato!”

 

Un procedimento lungo, che racchiude genuinità e un'autentica bontà.

Un piatto che sa d'Abruzzo, che lo celebra e lo rappresenta al meglio.

Una ricetta che merita di essere replicata e assaporata.

 

La nostra “Cucina di Storie” riapre domenica prossima.

Mandateci le vostre ricette!

 

Condividi su:

Seguici su Facebook