Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Comune di Guardiagrele vieta i botti di Capodanno

Stop agli esplosivi dalle 8.00 del 31 dicembre alle 8.00 del 1 gennaio 2016.

Condividi su:

Divieto assoluto su tutto il territorio comunale.

Fatta eccezione dei "manufatti con effetto luminoso che non danno luogo a detonazione o scoppio", il Comune di Guardiagrele vieta i botti di Capodanno, nello specifico: "mortaretti, petardi, botti ed artifici pirotecnici di qualsiasi natura, anche se di libera vendita, dalle 8.00 del 31 dicembre alle 8.00 del 7 gennaio 2016."

Un segnale importante che si unisce a quello di molti altri comuni della penisola che per evitare i tanti incidenti legati proprio all'utilizzo di espolsivi, hanno scelto di vietare l'accensione, lo scoppio e il lancio di fuochi d'artificio e simili.

Non solo danni agli animali, domestici e selvatici, per i quali i botti possono essere causa di morte, ferimenti e traumi, il bollettino delle vittime pesa anche sulla popolazione, solo lo scorso 1 gennaio sono stati registrati 251 feriti in tutto il paese (Rai News), tra i quali un quattordicenne che a l'Aquila ha perso l'uso della mano proprio a seguito dell'esplosione di un botto.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook