Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Ceramiche d'arte e sise delle monache verso l'Expo

Un'idea che si trasforma in vanto per tutto il paese

Condividi su:

Come dare il giusto “peso” alla “delicatezza” della ceramica e al gusto del buon cibo?

Una domanda che Stefania Santone ha deciso di porsi a marzo di quest'anno, aderendo alla proposta della Camera di Commercio regionale e coinvolgendo nella sua passione anche quella di Emo Lullo, per completare al meglio il sodalizio tra arte e cibo.

Un perfetto connubio di eleganza, raffinatezza e tipicità, che sarà in primo piano nei giorni 22-23 luglio presso “Casa Abruzzo”, una struttura pensata come “habitat naturale” della nostra Regione, come modo per rimarcarne costantemente il pregio, come emblema dell'unicità che la caratterizza.

La struttura, insomma, che permetterà di mettere in mostra questi “talenti tipici” a Milano, nel corso dell'EXPO.

Dopo il successo dei mesi precedenti, con gli altri prodotti “figli” del nostro Abruzzo, è la volta di altre due “bellezze”, due peculiarità del territorio guardiese.

Le ceramiche d'arte di Stefania Santone, promotrice dell'iniziativa, rappresentano il perfetto “punto di partenza” per entrare appieno nello “spirito dell'Expo”, per essere trasportati istantaneamente nella location di “Casa Abruzzo”.
Un vero piacere per gli occhi, e non solo.
Una passione che diventa mestiere, un mestiere che diventa arte.

E quale modo più adatto per dare all'arte il giusto pregio, se non metterla “sotto gli occhi di tutti”?

Stefania ha deciso di coinvolgere in questa sua iniziativa anche l'amministrazione comunale.
“Data l'importanza dell'evento, la visibilità mondiale e la ricaduta anche a livello turistico per tutto il territorio che la manifestazione può determinare”, scrive l'artista al Sindaco Dal Pozzo, “mi permetto di invitare la S.V. a sostenere l'iniziativa da me intrapresa e ad essere presente nei giorni suddetti presso Casa Abruzzo”.

Tutto ciò per far sì che l'intero borgo guardiese fosse reso partecipe di un'esperienza così nuova e particolare. Il Sindaco non ha esitato ad accettare la “speciale proposta”.

Partirà a breve alla volta di Milano, insieme a due componenti dell'amministrazione comunale, per supportare e sostenere i talenti di Stefania Santone ed Emo Lullo, coprendo di particolare pregio l'intera comunità guardiese.

Quest'ultima potrà, in tal modo, sentirsi pienamente rappresentata in un territorio ed un evento di portata internazionale, affidandosi alla competenza e al talento di due grandi cultori e maestri della tipicità locale.

Il gusto dell'eccellenza guardiese, che ha per emblema le sise delle monache e i torroncini di Emo Lullo, accompagnati dall'amore infinito per la decorazione e l'arte, che si “proietta” sulle ceramiche di Stefania Santone, conferendo loro un'unicità che si fonda su un perfetto equilibrio tra tradizione ceramica abruzzese e personale interpretazione, saranno il miglior “biglietto da visita” per il nostro borgo: la bontà dipinta sull'arte.

Condividi su:

Seguici su Facebook