Antiestetico o funzionale?

| di Elena Colasante
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Pochi giorni fa non abbiamo potuto fare a meno di notare che in prossimità di Porta San Giovanni è stato rimosso il cestino dell’immondizia in ferro battuto, richiesto più volte e finalmente installato dall’Amministrazione Salvi, soprattutto dagli artigiani  che in quella zona lavorano e si trovano puntualmente a dover raccogliere ciò che i passanti, e ancor più i turisti, lasciano a terra.

Le giustificazioni di tale rimozione risiedono su una questione estetica: pare che il cestino fosse considerato antiestetico dalla Nuova Amministrazione, in quanto posto all’ingresso del paese e per tale motivo eliminato.

Allora la domanda sorge spontanea, è meglio avere una carta a terra oggi e una visione estetica domani oppure avere una visione estetica oggi e tante carte a terra domani?

 

 

Elena Colasante

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK