Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"BUTTO LA PASTA" : 60 ricette facili e veloci firmate Gino Primavera

Nelle librerie un libro dedicato alla pasta in tutte le sue forme

Condividi su:

Da sempre l'Italia è il primo paese produttore e consumatore di pasta (di semola di grano duro, ndr), l'industria italiana della pastificazione è infatti al primo posto nella classifica mondiale dei produttori con centinaia di tipi diversi di pasta; corta, lunga, liscia, ruvida, integrale, la pasta da anni è la protagonista dei nostri pasti principali con una consumazione maggiore nel Mezzogiorno (34% abbondante dei volumi di vendita) contro il 24% del Centro Italia (Sardegna inclusa) ; a modificare quello che sembra un quadro roseo, però, ci pensano i ritmi della vita moderna, frenetica e succube di modelli estetici orientati a diete dissociate che, oltre a cambiare il nostro metabolismo, hanno influenzato  la consumazione di pasta che dal 2012 è scesa dell'1% per quanto riguarda le paste secche e del 3% per le paste fresche confezionate [dati Iri Infoscan], "butto la pasta!" allora diventa un grido di battaglia, baluardo di una cucina che ci appartiene e con cui dobbiamo riappacificarci.

Il nuovo libro di Gino Primavera edito da CARSA Edizioni, nasce per questo, attraverso 60 ricette veloci e di qualità ci insegna a conoscere e riconoscere la pasta, per esaltarne le qualità e per non rinunciare ogni giorno ad un pasto sano. Dopo "Cucina della Maiella", il libro-studio scritto con il giornalista L.Biancatelli, questa nuova pubblicazione vuole essere un manuale pratico, danon riporre in libreria ma accanto ai fornelli , un libro da sfogliare e sporcare con sughi e ricordi .

Il libro verrà presentato a Guardiagrele domani, 16 dicembre, alle ore 19.00 presso il Ristorante  SANTA CHIARA, per chi ha prenotato si svolgerà un corso sulla pasta con degustazione e preparazione di primi piatti, i posti sono già terminati ma tutti gli interessati possono rivolgersi ai numeri presenti sulla locandina dell'evento (l'immagine  in allegato) in modo da organizzare un secondo appuntamento.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook