Partecipa a GuardiagreleWeb.net

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Post primarie a San Salvo, Domenico Di Stefano: 'Questo centrosinistra vincerà'

L'ex assessore primo davanti a Cilli e Mariotti. Sarà candidato sindaco il 6 e 7 maggio

Condividi su:
E' Domenico Di Stefano il candidato sindaco del nuovo centrosinistra. L'ex assessore comunale ha vinto le primarie indette da Idv, Sel, Partito socialista e San Salvo democratica, sorpassando gli sfidanti Antonio Cilli (Idv) e Giovanni Mariotti (Sel). Alla consultazione hanno partecipato 2.667 cittadini che dalle 8 alle 22 hanno affollato i tre seggi allestiti dal comitato. I pronostici della vigilia, che vedevano Di Stefano favorito, sono stati rispettati. L'ex assessore, che insieme al sindaco uscente Gabriele Marchese ha dato vita alla formazione politica San Salvo democratica, ha ottenuto 1.219 voti (47,19%), distaccando Cilli che ne ha totalizzati 858 (33,21%) e Mariotti che di voti ne ha ottenuti 516 (20%). La vittoria di Di Stefano, che è stato superato solo alla Marina (seggio dove il candidato dell'Idv ha riportato 8 voti più di lui), è apparsa chiara fin dalle prime schede scrutinate e si è delineata poi in maniera netta. «E' una giornata bellissima per San Salvo», ha commentato esultante l'ex assessore, «quello che è successo oggi (ieri per chi legge, ndc) è la prova che il nuovo centrosinistra è vivo, vegeto e vincerà le elezioni. Sul mio risultato dico che sono devoto a quei sansalvesi che votandomi hanno investito sulla mia persona. In questi giorni ho ripetuto spesso che voglio una città bella, libera e gioiosa e credo che le condizioni ora ci siano tutte». Commenti entusiastici anche da parte dell'ex sindaco che con Di Stefano ha raggiunto la sede del Partito socialista per festeggiare. «E' la vittoria della democrazia, di chi vuole includere e non escludere», ha detto Marchese, «credo che ora qualcuno dovrebbe riflettere sul perché non ha voluto partecipare alle primarie e trarre le dovute conseguenze». Chiaro il riferimento al Partito Democratico che affronta solitario la consultazione di primavera affidandosi all'ex deputato Arnaldo Mariotti. Il dato più esaltante resta, comunque, la massiccia partecipazione, segno che i cittadini vogliono scegliere il candidato e non affidarsi alle segreterie dei partiti. Alle 22, ora in cui sono state chiuse le urne ed è iniziato lo scrutinio, avevano votato 2.667 persone, un risultato al di sopra delle più rosee aspettative sottolineato da tutte le forze politiche che compongono il nuovo centrosinistra. Il pienone è stato registrato al centro culturale Moro con 1.489 votanti, 1.048 in via Tosti (zona 167) e 130 in via Vespucci, alla Marina. Di Stefano, uscito vincente dalle urne, parteciperà, forte del consenso ottenuto, alle elezioni comunali del 6 e 7 maggio insieme agli altri candidati sindaci in pista: Mariotti per il Pd, Tiziana Magnacca per il centrodestra (Pdl e liste civiche) e Fabio Travaglini per il Terzo Polo. All'orizzonte si profila un altro sfidante. Sarà della partita anche il Movimento 5 Stelle, nato in città a maggio 2010, che per la scelta del candidato sindaco ha deciso di affidarsi all'assemblea degli iscritti. La presentazione ufficiale della lista civica San Salvo 5 Stelle è in programma sabato prossimo, alle 17, nella sala della Porta della Terra.
Condividi su:

Seguici su Facebook