Non suonate quella HAARP ... potrebbe generare un TERREMOTO

"Se la libertà significa qualcosa, allora significa il diritto di dire alla gente cose che non vogliono sentire." George Orwell

| di La Redazione (p.d.)
| Categoria: Storia
STAMPA
Si possono creare i terremoti artificiali? ... Ora cercheremo di individuare le cause che potrebbero aver scatenato il grande evento tellurico in Giappone, che i media ufficiali attribuiscono alla fatalità. Va detto che il Giappone è stato l’unico paese al mondo che ha iniziato ufficialmente un serio programma di sperimentazione dell’energia fredda, l’energia pulita a costo zero che permetterebbe di ‘licenziare’ i petrolieri e di smantellare tutte le centrali atomiche. Sorge subito questa domanda: «ai poteri forti che manipolano il cartello petrolifero, il cartello bancario e gli altri cartelli correlati, ha fatto piacere sapere che il Giappone stava portando avanti un programma di studio con lo scopo di perfezionare l’energia fredda?» È evidente che il Giappone andava fermato! E come? Con un bel terremoto evidentemente. Avete notato l’intensità del terremoto? Il Giappone è il paese con la più potente struttura antisismica del mondo. Bisogna ovviamente generare delle scosse devastanti per cagionare abbastanza danni. È importantissimo precisare che dopo la principale scossa tellurica, quella che ha generato lo tsunami, che è avvenuta ad una profondità di 10 km, ci sono state altre scosse telluriche abbastanza potenti, sempre ad una profondità di 10 km. È inequivocabile il coinvolgimento e l’utilizzo dell’arma HAARP. Non vanno assolutamente trascurate le conseguenze dell’esplosione alla centrale nucleare di Fukushima, a 250 km da Tokyo. La televisione Nhk ha fatto vedere una nuvola di fumo bianco sopra la centrale. La radioattività è destinata, come sta avvenendo, a propagarsi verso altre aree del pianeta. Curiosa e inquietante è stata la decisione della Reuters di rimuovere dal proprio portale la cartina del possibile fallout dell’esplosione della centrale nucleare. Non va poi trascurato l’esoterico gioco dei numeri tanto caro ai massoni che manipolano la struttura mondiale: il terremoto in Giappone è stato provocato l’11-3-11. Riappare il numero 11 amatissimo dall’élite ed il numero 3 che è il sottomultiplo di 9. Insomma una variante di 9/11. Sommando la data 11-3-11 (1+1+3+1+1) si ottiene il numero 7 e se sommiamo la data intera 11-3-2011 (1+1+3+2+0+1+1) otteniamo il numero 9. Il numero 7 è correlato ad un preciso significato esoterico, ovvero alla ‘mortalità prodigiosa’. Ora vediamo come è stato causato questo terremoto artificiale. Che cosa fa I’HAARP (High-frequency Active Auroral Research Program)? È una immensa antenna che permette di direzionare energia ad alta frequenza verso le zone più alte dell’atmosfera e di creare in scala ridotta quello che fa normalmente il sole. Le applicazioni di questo Programma americano, affidate alla sua marina e aviazione, include la distruzione di missili, controllo delle comunicazioni e il loro disturbo, ma anche come modificare il clima e su come alzare una porzione dell’alta atmosfera su verso lo spazio in maniera da deviare le traiettorie dei missili. Nel 1993 in America furono fatte ricerche radio termografiche con 30 watt per trovare petrolio e furono trovati 26 giacimenti su un area di 9 Stati con il 100% dei ritrovamenti accurati: 30 watt di potenza sparati nella roccia … HAARP usa MILIARDI di watt in microonde sparati nella ionosfera che è una parte dell’atmosfera che contiene molta energia, spingendo la ionosfera in alto verso lo spazio esterno questa rimbalzerà ed è il modo in cui rimbalza verso la terra che può causare terremoti proprio come un cantante di lirica può rompere un bicchiere di vetro cantando ad una certa frequenza, se regolano le giuste vibrazioni attraverso la roccia sotto al loro bersaglio possono farlo … immaginate le corde di un’arpa come strati della terra … ogni corda ha la sua frequenza e per trovare i giacimenti mandavano onde radio nel terreno che facevano vibrare ogni strato del sottosuolo … così poteva tornare indietro un suono come “X” ed era gas naturale, oppure si riceveva indietro un suono “Y” ed era petrolio grezzo ... Insomma, si poteva identificare ogni frequenza. E si è ottenuto questo solo con 30 watt di potenza … se questo viene fatto con miliardi di watt le vibrazioni sono così violente che tutta l’arpa tremerebbe, in effetti tutta la casa inizierebbe a tremare e le vibrazioni sarebbero così forti sottoterra che potrebbe causare un terremoto. HAARP può creare degli effetti molto simili a quelli che il sole crea durante le aurore boreali … può fare dei disegni in cielo e si possono usare i raggi e muoverli come si preferisce in base al tipo di esperimento che si vuole fare … i cosiddetti ufo, ad esempio, possono essere armi al plasma o palle di calore appunto create da qualche miliardo di watt di microonde … colori nel cielo cinese sono apparsi su Tian Shui 30 minuti prima del terremoto a 450 km dall’epicentro … a Mei-Xian 10 minuti prima del terremoto a 550 km dall’epicentro … per di più un satellite taiwanese ha registrato una caduta del 50% nella ionosfera … un calo di energia nella ionosfera proprio sopra la zona del terremoto e una caduta del 50% sarebbe proprio quello che può causare HAARP spingendo su la ionosfera e facendola ricadere. La stessa macchina può anche riscaldare l’acqua sotterranea per causare terremoti … e ricordate: qualche miliardo di watt di microonde … cosa fanno le microonde all’acqua? La riscaldano … adesso immaginate un miliardo di watt sparati dentro una tempesta tropicale … la renderebbe molto più estesa e potrebbe cambiare la direzione per via delle zone di pressione alte e basse dove l’alta pressione è calda e la bassa è fredda, e la zona calda fluisce verso la fredda e viceversa … quindi si può riscaldare una zona e causare il suo fluire in un’altra; in altre parole questa gente è capace di creare il ciclone che ha colpito Myanmar … lo tsunami che ha colpito l’Indonesia e il terremoto che ha colpito la Cina … il terremoto che ha colpito Niigata … Se dovessimo scoprire che questi disastri sono stati creati da loro perchè sembrano seguire dei tempi politici … chiedono al governo indonesiano di aprire le strade a Malaka e di unirsi alla lotta al “terrorismo” … ha rifiutato e che è successo? C’è stato uno tsunami e d’un tratto poi ha cooperato … a Myanmar stanno per avere le elezioni e proprio prima delle elezioni indovina un po’ … convenientemente la marina inglese, americana e francese stava proprio al punto giusto con le riserve di cibo … ci vogliono 2 settimane per arrivare lì ma loro già c’erano … e la Cina è appena riuscita ad unirsi con l’India unita alla Russia e il Brasile e altre nazioni unite alla corporazione di Shangai … e il Giappone ha avuto degli incontri molto amichevoli con la Cina mentre l’America non incontra il Giappone da quasi 10 anni … Il ministro delle finanze giapponese, Nakagawa (quello della “sbronza” al G7) in un intervista aveva detto di aver passato il controllo del sistema finanziario giapponese ad un gruppo oligarchico di americani ed europei e lo avrebbe fatto perché il Giappone era stato minacciato con una “macchina per terremoti” … la città di Niigata sarebbe stata colpita da un terremoto 2 giorni dopo, il più grande reattore nucleare in Giappone fu l’esatto epicentro di 2 terremoti ambedue di magnitudo 6,8 … solo coincidenza? Il ministro giapponese intervistato è morto poco tempo dopo l’intervista in circostanze misteriose. Dopo il terremoto ad Haiti e la occupazione militare americana de facto del paese impoverito, ci sono voci che affermano che questo potrebbe essere stato un terremoto innescato dall’HAARP - al fine di dare agli Stati Uniti l'opportunità di impossessarsi delle immense riserve di petrolio di Haiti, che potrebbero essere 20 volte superiori a quelle del Venezuela. A favore di questa ipotesi potrebbe essere presentato il fatto che soltanto il giorno prime del sisma, il Southern Command americano di Miami stava procedendo con un esercizio su larga scala per garantire l'assistenza umanitaria ad Haiti a seguito di un ipotetico uragano - qualcosa di non preso così seriamente nemmeno a New Orleans (Katarina)! Leggete quello che l’ex Governatore del Minnesota, Jesse Ventura, ha visto e sentito: Il governo USA sta costruendo enormi centri di sopravvivenza nelle profondità del sottosuolo, pieni di simboli massoni/illuministi – perché i suoi membri sopravvivano, in quanto pare vogliano rendere la fine del Calendario Maya, il 21 Dicembre 2012, la fine del mondo - come profetizzato attraverso il film di Hollywood ... 2012. È quello che dice l’architetto di questi giganteschi bunker. L’HAARP potrebbe essere uno strumento per fare in modo che accada – e questi disastri un esercizio. E' in Italia? A noi la Nato non fa mancare nulla, nemmeno un sistema di 47 antenne. E sebbene con pochissimi riflettori continua a dipanarsi la vicenda dell'eco-mostro Muos a Niscemi (Caltanissetta). In poche parole una HAARP italiana. MUOS è un sistema-radar di rilevazione satellitare ad alta frequenza con il quale le forze armate degli Stati Uniti prevedono il collegamento a terra con quattro basi USA installate in zone poco popolate in Virginia, Haway e Australia. Nel 2010 era prevista la messa in orbita di un apposito satellite e l' entrata in funzione del sistema nel 2011. La teoria che bombardando la ionosfera con onde ad altissima energia possa avere ripercussioni sulla crosta terrestre lo aveva dedotto gia a inizio secolo lo scienziato Nikola Tesla! Ma se per qualcuno queste sono notizie false, è però evidente che gli USA si stanno isolando e invece della polizia mondiale sono diventati i "gangster" mondiali. I bulli mondiali, sono governati da dei pazzi e devono essere fermati, ma non dobbiamo dargli nessuna scusa (crisi Africa mediterranea, Medioriente …) per convincere gli occidentali a supportare una terza guerra mondiale … perché è questa che vogliono e non l’avranno mai! Il Segretario de La DESTRA Guardiagrele Paolo Damiano

La Redazione (p.d.)

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK