Quando la parola di Dio e l'arte della musica scaldano il cuore.L'oratorio di natale, di Antonio Cericola, è stato davvero un gran successo

| di La Redazione
| Categoria: Storia
STAMPA
Lo Spirito del Natale e l’arte fuse in una perfetta armonia. L’appuntamento con il Maestro Antonio Cericola non ha disatteso le alte aspettative: l’Oratorio di Natale, opera sacra composta da Cericola, direttore d’orchestra e compositore abruzzese di fama internazionale, caratterizzata da un elevato livello artistico della musica, abbinata alla lettura di testi sacri e ai versi di Dante Alighieri, Alessandro Manzoni, Gabriele D’Annunzio, Umberto Saba e Antonio Cericola,, ha determinato quell’intensità e quel trasporto emotivo che ben si addicono al periodo natalizio. Voci recitanti, soli, voci bianche, coro e orchestra: un mix perfetto e di gran valore hanno allietato i tanti spettatori/ascoltatori del palazzetto dello sport di via Grele. A dare vita all’opera, diretta dal grande Maestro Cericola, un organico di grande spessore: il soprano, Chiara Benfatto; la voce recitante, l’attore Fabio Di Cocco; i Cori polifonici Beato Nunzio e Accademia delle Arti; il coro delle voci bianche, gli alunni delle scuole primarie del Circolo Didattico “Modesto Della Porta” di Guardiagrele, la cui preparazione è avvenuta nell’ambito del laboratorio realizzato in sole sette ore dall’Accademia delle Arti Antonio Cericola; l’Orchestra Sinfonica, Ars Musica; i Maestri dei Cori, Gianni Golini e Antonella Salvatore; la produzione ad opera dell’Accademia delle Belle Arti “Antonio Cericola”.






La Redazione

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK