Il sindaco Micucci reclama l’istallazione di un Postamat a Rapino

| di Maria Pinti SEGRETERIA UFFICIO DEL SINDACO COMUNE DI RAPINO
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

L’amministrazione Micucci, da anni attenta ai bisogni dei propri concittadini, avvia l’iter formale per la richiesta del servizio Postamat a Rapino.

Il sindaco Micucci, in prima persona, si fa portavoce delle numerose richieste degli abitanti, specie di quelli che per vari motivi sono impossibilitati a recarsi fuori paese per prelevare denaro. Si è rivolto al Direttore di Poste Italiane dell’area chietina, facendo appello all’accordo stipulato tra Poste Italiane e i Piccoli Comuni (fino a 5000 abitanti) lo scorso novembre. Poste Italiane, infatti ha presentato un programma in 10 punti da attuare nei Piccoli Comuni con l’obiettivo di ricercare la costante integrazione tra esigenze della collettività e obiettivi aziendali, identificando progetti e iniziative che rispondano a interessi condivisi e generino un impatto concreto e misurabile sulla comunità.

In virtù di questo impegno della grande azienda, il sindaco chiede fiducioso di istallare anche a Rapino, come già fatto in altri comuni, anche più piccoli, uno sportello automatico Postamat assicurando al gruppo Poste Italiane che verranno istallate delle telecamere per garantire la sicurezza degli utenti.

Maria Pinti SEGRETERIA UFFICIO DEL SINDACO COMUNE DI RAPINO

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK