L'Associazione "Salute è Diritto" incontra l'Assessore alla Sanità Verì

| di Comunicato stampa Associazione "Salute è Diritto"
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Lo scorso venerdì 31 maggio, l'associazione "Salute è Diritto" è stata ricevuta dal nuovo Assessore alla Sanità, dott.ssa Verí, presso la sede dell'assessorato a Pescara, per fare il punto sul SS Immacolata di Guardiagrele. L'associazione ha esposto tutte le carenze, le criticità ed i gravi problemi che attanagliano l'ospedale, tutto a danno della qualità dei pochi servizi sanitari attualmente erogati. La situazione del nosocomio è ormai sconsolante: se qualcuno pensava che avesse già toccato il fondo, si è dovuto purtroppo ricredere. Abbiamo elencato all'assessore tutti i problemi in cui ci si imbatte quotidianamente, a partire dall'uso dell'unica ambulanza del 118, che dovrebbe essere sempre a disposizione per le emergenze di tutto il territorio pedemontano, che invece viene usata per spostare i pazienti ricoverati nell'ospedale di comunità, spesso trasferiti a Chieti per effettuare una semplice TAC, visto che il macchinario che si trova a Guardiagrele è sottoutilizzato. Abbiamo sottolineato la scandalosa situazione della TAC presente nel nostro ospedale, una tra le migliori della zona, che funziona a singhiozzo, per appena 6 ore al giorno (e non tutti i giorni). Abbiamo raccontato all'assessore la scandalosa vicenda dell'ecografo "fantasma", promesso a più riprese dall'ex Assessore Paolucci, promesso anche dal ministro Giulia Grillo, durante una sua ispezione al nosocomio di Guardiagrele, ma mai arrivato a destinazione. E le doglianze segnalate non finisco qui,  sono proseguite con il servizio dialisi, che costringe i malati a dividersi tre giorni a Guardiagrele e tre a Ortona, fino ad arrivare alle difficoltà incontrate dai malati oncologici, che hanno bisogno di avere i risultati dell'emocromo in tempi accettabili. Dopo aver ascoltato tutto il nostro lungo elenco, l'assessore ci ha fermamente assicurato che, non appena sarà nominato il nuovo dirigente sanitario, saranno immediatamente affrontati tutti i problemi da noi evidenziati, con particolare riguardo a tutti quei servizi che funzionano male o che non sono mai stati attivati , pur essendo stati previsti dagli atti aziendali. In proposito, l'assessore ha anche chiesto il nostro supporto nel segnalare le criticità presenti, sollecitandoci a inviare all'assessorato una relazione descrittiva di tutti i disservizi. Per ciò che riguarda, invece, il riconoscimento di ospedale di area disagiata, non abbiamo ricevuto alcuna risposta chiara, perché si attende la presentazione del nuovo piano sanitario. Inoltre, l'assessore ci ha manifestato le difficoltà di ottenere, in tempi brevi, l'agognato riconoscimento di area disagiata, dal momento che una simile decisione deve passare per il vaglio del tavolo di monitoraggio ministeriale. Da parte nostra, confidiamo che l'attuale Giunta Regionale porti avanti la risoluzione approvata all'unanimità dal Consiglio Regionale, il cui contenuto è stato richiamato anche nel programma elettorale dello schieramento di centro destra, oltre ad essere stato ribadito all'associazione dal Presidente Marsilio, durante un incontro elettorale tenuto a Orsogna, di cui abbiamo dato conto con una registrazione pubblicata mesi fa. Il nostro impegno per difendere il diritto alla salute dei cittadini prosegue. Ora, è arrivato il momento di concretizzare i tanti impegni presi durante l'ultima campagna elettorale.

 

Comunicato stampa Associazione "Salute è Diritto"

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK