Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Il maestro di sangue martinese Gino Masciarelli e la sua mostra "Segni Ancestrali", all'Aurum di Pescara

| di Ass.ne no profit di studi storici e tradizioni "Corporazione Sancti Martini"
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Sin dalla nascita della “Corporazione Sancti Martini” nel 2008, uno degli obiettivi dell’associazione no profit di San Martino sulla Marrucina è stato quello di riscoprire i numerosi martinesi che, nei più svariati campi, si sono distinti o si distinguono a livello regionale, nazionale e mondiale. La piccola comunità locale infatti è caratterizzata da qualità e capacità fuori dal comune, come testimonia il valore di numerosi suoi figli. La ricerca naturalmente si orienta anche sui discendenti delle famiglie che non vivono più nella cittadina, in modo da ricreare un legame con la terra d’origine. Tra i campi che più hanno riservato sorprese vi è senza dubbio quello artistico. Un esempio ne è Gino Masciarelli, nato nel 1940 a Chieti ma appartenente ad una stirpe tipica di San Martino, i cui membri erano polverieri, una delle figure locali più caratteristiche e particolari della storia abruzzese. Il nonno del maestro Masciarelli era un famoso artista della pirotecnia, morto purtroppo nell’esplosione della sua fabbrica di fuochi d’artificio: il talento artistico di famiglia però non si perde, ma viene trasmesso di generazione in generazione sino a Gino, avviato giovanissimo nella bottega artigiana del padre. A a 23 anni si trasferisce a Milano, dove lavora presso il Centro Sperimentale di Ricerca Scientifica “F. Marinotti” occupandosi di riprese cinematografiche ad alta frequenza (da questa esperienza elabora le opere del tema “Voli”). Nel 1969 apre il suo studio nel quartiere Brera, che diventa un punto d’incontro di artisti ed intellettuali nazionali ed internazionali (Wilfred Lam, Philip Martin, Mimmo Rotella, Gianni Dova, Marino Marini, Fernanda Pivano, Giorgio Gaber, Claudio Abbado, Giovanni Testori, Indro Montanelli e Giorgio Strehler). Dal 1974 al 1984 alterna la sua attività artistica tra Milano ed il Nord America, in particolare Toronto. In questo periodo realizza le sculture del “Ciclo totemico”. Dal 1990 alterna per un decennio la sua attività artistica Italia e Germania (principalmente Berlino), dove realizza sculture “a cera persa” nella storica fonderia d’arte Hermann Nöack. Nel 1996 l’UNESCO sceglie la sua opera “Kinder in Not” come premio da assegnare ogni anno a Dusseldorf alle personalità più importanti del mondo. Le sue opere fanno parte di collezioni museali, fondazioni e collezioni private italiane (collocate nei Musei Vaticani, all’aereoporto di Newark, allo stadio Meazza di Milano, ecc). Il maestro Masciarelli ha realizzato anche il pettorale per Papa Giovanni Paolo II ed ha partecipato due volte alla Biennale di Venezia.Il comune di Solaro (MI) gli ha dedicato una gipsoteca, raccolta museale dei modelli in gesso. 
Considerata la caratura dell’artista, è quindi un vero e proprio evento la mostra personale di sculture e disegni “Segni Ancestrali”, dedicata a Loredana Palena, che verrà inaugurata il 7 aprile 2019 a Pescara, alle ore 18.00, presso le sale “Artisti” e “Michelucci” dell’AURUM. La mostra, aperta sino al 27 aprile,  accompagna il visitatore in un suggestivo ed appassionato viaggio del mistico al simbolico, dove ogni sosta è la rivelazione del mondo incantato dell’artista, metafora della conoscenza e della vita nella sua dimensione sorprendente ed immaginosa, raccontata attraverso il mito ed il segno arcaico. Un universo in continuo divenire, che chiarisce la Storia dell’uomo dalle valenze totemiche alle scale, a ricordarci che siamo parte di un tutto a cui ricongiungersi. 

 

Ass.ne no profit di studi storici e tradizioni "Corporazione Sancti Martini"

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK