LEGGERE PAGINE: dal 7 al 9 dicembre la Terza Festa del Libro di Guardiagrele

Arte e cultura a braccetto

| di Comunicato Stampa
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Sta per prendere il via la terza edizione di LEGGERE PAGINE, una manifestazione ambiziosa che si pone come obiettivo quello di consolidare un festival letterario in una realtà di provincia, ma ricca di stimoli e di risorse umane: Guardiagrele, ai piedi della Maiella, uno dei Borghi più belli d’Italia.

            Quest’anno il calendario degli eventi è ancora più ricco: gli autori invitati spaziano nei generi letterari più diversi, dal romanzo giallo a quello storico a quello di avventura, dalla poesia al saggio antropologico, letterario, storico e giornalistico, in un susseguirsi di incontri, dialoghi e letture, con incursioni e aperture verso altre forme artistiche, dalla musica alla pittura e alla ceramica d’autore.

Cultura e arte a braccetto, perché porre confini di “genere” appare limitante e riduttivo. Intento degli organizzatori è favorire l’apertura nei confronti dell’altro, inteso in senso geografico, etnico, storico e culturale, costruendo ponti in un momento in cui si discute nuovamente di muri e di barriere. Anche le associazioni che organizzano e collaborano al festival compongono un mosaico di idee, passioni e competenze: alla Fondazione San Nicola Greco, che ha ideato la manifestazione nel 2016, si affiancano quest’anno gli Amici della Musica e del Teatro e l’Archeoclub, oltre al Comune di Guardiagrele che patrocina l’iniziativa. A presentare gli scrittori saranno Antonio Altorio, Gianni Orecchioni, Giovanni Tavano, Lino Olivastri, Elsa Flacco, Carla Altorio e Lucio Taraborrelli.

Si comincia venerdì 7 dicembre alle ore 17:00, nella Sala del Consiglio Comunale, in piazza San Francesco. Dopo i saluti del sindaco Simone Dal Pozzo e del presidente della Fondazione Antonio Altorio, alle 17:30 interverranno Maria Rosaria La Morgia e Mario Setta, a presentare Terra di libertà. Storie di uomini e donne nell’Abruzzo della seconda guerra mondiale, Edizioni Tracce. A seguire, alle 18:15, Santino Spinelli presenta il suo Una comunità da conoscere. Storia, lingua e cultura dei Rom italiani di antico insediamento, per le Edizioni Menabò. A concludere questa prima serata, alle 19:00, l’editore Giovanni Tavano presenta la nuova collana di Carsa Il cantiere del restauro, diretta da Giovanni Carbonara.

Sabato 8 dicembre, sempre al Salone Comunale, una serie di eventi di spessore riempirà l’intera giornata. Inizio alle 10:45 con Gianni Totaro, che presenta la silloge di poesie Inni metropolitani, editrice Tabula Fati, in un dialogo con Elsa Flacco, mentre a seguire, alle 11:30, il saggio di Raffaele e Stefano Di Virgilio Le origini samaritane di Roma, ChiarEdizioni, presentato da Antonio Altorio. A concludere la sessione mattutina, alle 12:15, il romanzo di Aldo Di Virgilio Amanita Phalloides, Argentodorato Edizioni, introdotto sempre da Antonio Altorio.

Il pomeriggio si apre alle 16:45 con l’interessante La costa dei trabocchi tra il Feltrino e il Sangro di Rocco Cuzzucoli Crucitti, presentato dall’editore Lino Olivastri; alle 17:30 è la volta del romanzo di Antonio Carlucci Tutto in una valigia, By Carabba, con l’autore che converserà con Carla Altorio; a seguire, alle 18:15, il thriller Primo venne Caino di Mariano Sabatini, editrice Salani, presentato da Elsa Flacco, che dialogherà anche con l’ultima autrice della giornata, Luisa Menziani, che alle 19 presenterà il suo romanzo Ci vorrebbe una mappa, per le Edizioni Artestampa. In serata, alle 21:30, in collaborazione con l’associazione Amici della Musica, un suadente concerto per chitarra e arpa: protagonisti i musicisti Alessandro Cavallucci e Clara Gizzi, a concludere in bellezza l’intensa giornata.

Domenica mattina, 9 dicembre, gli incontri si terranno presso la Biblioteca Comunale, in piazza Santa Maria Maggiore: alle 10:45 presentazione doppia, con gli scrittori Angelo Basile e Andrea Del Castello che parleranno con Elsa Flacco dei rispettivi thriller “da paura”, Plenilunium e La voce della morte (Oakmond Publishing e Bertoni Editore); a seguire, alle 11:45, Andrea Magno ci introdurrà nell’universo poetico del suo Da qui ho un posto comodo, ChiarEdizioni, accompagnato sempre da Elsa Flacco; come ultima presentazione in biblioteca alle 12:30, seguita da aperitivo, Maria Concetta Nicolai illustrerà il suo saggio in cinque volumi Un Santo per ogni campanile. Il culto dei Santi patroni in Abruzzo, Edizioni Menabò.

L’ultimo pomeriggio di Leggere Pagine si aprirà, di nuovo nella Sala comunale, alle 16:45, con il romanzo storico-avventuroso Il principe del lago (Anfiteatro Editore), di Francesco Proia che dialogherà con Lucio Taraborrelli; seguirà alle 17:30 l’erudito saggio di Fausto De Sanctis Cesare De Lollis. Carteggi inediti, nuovi scritti, testimonianze e aggiornamenti bibliografici, Editrice Sigraf, presentato da Elsa Flacco. Alle 18:15 Lucio Taraborrelli catturerà l’attenzione del pubblico presente con un intervento su La chiesa di S. Antonio Abate e altri misteri guardiesi, presentazione in anteprima del suo nuovo lavoro sul culto dei Santi a Guardiagrele, in uscita nel 2019.

A concludere questa straordinaria manifestazione, a partire dalle 19:15, un evento da non perdere: la mostra temporanea di due quadri di soggetto guardiese di Michele Cascella, accompagnati da lavori di Basilio, Tommaso e Gioacchino, tutti dalla collezione di Andrea Iezzi, con un’introduzione di Loris Di Giovanni. Un’occasione unica per contemplare opere di valore artistico inestimabile.

Naturalmente, per tutta la durata del festival, saranno presenti stand delle case editrici per la vendita dei libri presentati e di tanti altri, perché sia davvero una Festa dei Libri e della Lettura. Appuntamento dunque a Guardiagrele, dal 7 al 9 dicembre!

 

Comunicato Stampa

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK