Nuova proposta di riapertura per l'Ospedale Guardiese

| di Associazione "Salute è Diritto"
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Ancora una volta l'Associazione "Salute è Diritto" di Guardiagrele torna a chiedere a gran voce che le istituzioni, la politica ad ogni livello e la ASL, diano maggiore importanza all'ospedale di Guardiagrele e lo fa dopo che sono giunte ad essa diverse segnalazioni da parte dei cittadini che lamentano disservizi all'interno della struttura ospedaliera: questioni legate anche alla mancanza di personale.

Uno dei problemi maggiormente segnalati dai cittadini è sicuramente legato alla diminuzione delle ore della Radiologia,costretta a funzionare solamente 6 ore al giorno (dalle 8 alle 14). Questo depotenziamento del reparto, provoca enormi disservizi alla popolazione del territorio che si vede costretta a "far uso" del servizio nelle solo ore mattutine.

Mentre per i meno fortunati si è costretti ad andare presso l'ospedale di Chieti, dove i pazienti sono sottoposti a strazianti file e lunghe attese.

Il sodalizio chiede com'è possibile una situazione del genere? Perché la politica regionale e la ASL non aumentano almeno a 12 ore giornaliere l'apertura della Radiologia? 

Un altro gravissimo disservizio che va avanti da un pò di tempo è legato alla mancanza della navetta (ambulanza) che fa la spola tra l'ospedale guardiese e gli altri nosocomi. È stato segnalato che quest'ambulanza da tempo esce la mattina dal presidio di Guardiagrele e va a prestare servizio presso l'ospedale di Ortona; così facendo l'utenza del comprensorio guardiese, ove ne avesse bisogno, è costretta ad aspettare troppo tempo per essere trasferita da un presidio all'altro.

Ma com'è possibile che la ASL faccia ancora questi giochini sulla vita delle persone? Com'è possibile che nessuno controlli se tutto questo funziona?

Infine l'Associazione Salute è Diritto vuole comunicare, che con l'aiuto di alcuni valorosi medici, avvocati e tecnici, ha redatto un documento sulla base delle normative vigenti ed in particolare riguardo alla Legge Lorenzin.  Questo documento contiene la proposta di riconversione in Ospedale di Zona Disagiata del presidio di Guardiagrele in stretta sinergia con le altre strutture del territorio. Questa proposta che a breve verrà divulgata a tutti i cittadini tramite ogni mezzo di informazione, sarà sottoposta ai nuovi presidenti regionali. 

Associazione "Salute è Diritto"

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK