Il malato non va in vacanza

| di Associazione "Salute è Diritto"
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

L'associazione Salute è Diritto ha presentato il giorno 3 agosto, pubblica richiesta al Sindaco di Guardiagrele, come da proprio programma amministrativo 2015/2020, dell'attuazione, dove, al punto 2 di Salute e Sicurezza, si impegna a:

  1. Creare un punto di ascolto comunale e/o territoriale per raccogliere le istanze dei cittadini;
  2. Istituire un comitato distrettuale per il monitoraggio dei cambiamenti regionali nella sanità.

Di fatto la nostra associazione chiede, sulla base dei due punti citati, l'apertura di uno sportello comunale dove il cittadino possa recarsi per informazioni riguardo i servizi erogati o sospesi, in tempo reale, mostrare i propri bisogni e/o necessità sanitarie nel proprio stato sociale, in cui la "macchina sanitaria territoriale" non sia in grado di garantirne la condizione in pari opportunità, nel pieno rispetto dell'art. 3 e 32 della Costituzione.

Da questa richiesta, noi associati, ci impegniamo a supportare la gestione comunale di questo servizio al cittadino, assicurando e contribuendo ad una informazione chiara e alla portata di tutti gli afferenti del nosocomio.

Nell'accettazione di ciò, al fine di collegare gli altri comuni del distretto sanitario guardiese, per un'azione di solidarietà sociale e culturale del territorio, pregheremo in breve tempo, le richieste, anche agli altri sindaci.

L'associazione Salute è Diritto ritiene importante la realizzazione di questo progetto, iniziandolo, in questo periodo di affluenza turistica notevole, unita al bisogno di ferie e permessi di tutto il personale sanitario; inoltre si ritiene doveroso anche sottolineare la presenza del centro accoglienza profughi che contribuisce ad un altro aumento di erogazioni dei servizi.

 A supporto di detta richiesta Salute è Diritto ha chiesto di esporre bacheca esterna al palazzo comunale e davanti l'ingresso del SS immacolata, al fine di poter informare settimanalmente il cittadino di tutto ciò che concerne il nosocomio guardiese.

Questa iniziativa è stata anche appoggiata dalla presidente del Comitato Regionale per la difesa dei piccoli ospedali delle aree interne d’Abruzzo, Rita Tabacco, la quale asserisce:” Il malato non va in vacanza e si ribadisce quindi il compito e la responsabilità delle istituzioni ad ogni livello, per assicurare la tutela al diritto dell’art 28 della Costituzione”. Inoltre la Presidente, tiene a ricordare il fatto che grazie alla sua presenza sempre attiva per il nostro Ospedale e per quello di Ortona, attende esito legale riguardo ricorso straordinario al capo dello stato, presentato il 7 Gennaio 2017 contro la presidenza del consiglio dei ministri e contro la regione Abruzzo.

Noi associati di Guardiagrele siamo fiduciosi in un immediato intervento in responsabilità degli aventi obblighi morali e legali, ognuno nel proprio grado di apparteneza.

Associazione "Salute è Diritto"

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK