CONTO ALLA ROVESCIA PER IL GO FESTIVAL

| di Elena Colasante
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Domani, 20 luglio, parte alla grande la quarta edizione del Guardiagrele Opera Festival, con il matematico, saggista e divulgatore Piergiorgio Odifreddi che si cimenterà con una versione “matematica” del capolavoro di Prokof’ev Pierino e il lupo: orchestra dal vivo diretta da Alfonso Patriarca e il professore che racconterà questa fiaba classica in modo nuovo e sorprendente: alle ore 21, in piazza Nicola da Guardiagrele, davvero imperdibile. L’entrata di Odifreddi sarà preparata da una prima esecuzione assoluta: il brano di Andreina Costantini La Montagna InCantata, composto appositamente per il GO Festival.

E dopo questa partenza strepitosa tanti eventi che si snoderanno per le piazze, le strade, le chiese del borgo. Solo per citare i momenti salienti, il 25 luglio sarà messa in scena, con la direzione di Mariusz Smolij e la regia di Veronica Pace, una versione moderna del capolavoro buffo di Giovan Battista Pergolesi, La serva padrona. Prima dell’opera a deliziare il pubblico sarà un concerto di arie di Haendel con interpreti internazionali. La chiusura in grande stile è prevista il 31 luglio in piazza San Francesco, con un sontuoso allestimento del Rigoletto verdiano diretto dal tedesco Oliver Weder, curato dalla regista dell’Opera di Firenze Manu Lalli e arricchito dalle meravigliose scenografie di Daniele Leone. Anche in questo caso i cantanti arrivano da ogni angolo del globo: l’italiano Franco Rossi (Rigoletto) sarà affiancato dalla spagnola Virginia Blanco Perez (Gilda), dal brasiliano Raoni Hubner (Duca di Mantova), l’argentino Max Medero (Sparafucile), l’albanese Artur Vera (Monterone) e poi Antonella Gnagnarelli (Maddalena), Lisa Florindi (la Contessa di Ceprano e Giovanna), Beatrice Boccadifuoco e i cinesi Luo Shu Sci e Zau Fan.

Ma il GO Festival non si esaurisce nei tre grandi eventi: tutte le sere si potranno ascoltare concerti di musiche di compositori abruzzesi (Abruzze me il 22 luglio) e di musiciste di epoca barocca con il Luonnotar Trio il 26 luglio: un ensemble composto dalla clavicembalista Ivana Francisci e dalle violiniste finlandesi Sinikka Ala Leppilampi e Kaisa Routsalainen; la serata sarà arricchita dalla presentazione dell’avvincente romanzo di Giada Trebeschi L’autista di Dio.

Non solo musica, dunque, in questa quarta edizione del Guardiagrele Opera Festival, sempre sotto la direzione artistica di Maurizio Colasanti e Susanna Rigacci, con la collaborazione di Antonella Muscente e il supporto del Comune di Guardiagrele, degli Amici della Musica e del Teatro e dell’Ente Mostra dell’Artigianato. Senza tuttavia dimenticare che il GO Festival è soprattutto Opera! E allora veniamo tutti a Guardiagrele a goderci questa calda ultima decade di luglio. I biglietti stanno per esaurirsi, conviene andare subito sul sito www.guardiagreleopera.it, nella sezione https://guardiagreleopera.it/?1678-Tickets per assicurarsi un posto nei tre spettacoli di punta. Gli altri sono a ingresso libero.

Elena Colasante

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK