Programma opere pubbliche: tanti dubbi e poche certezze

| di Comunicato stampa Gruppo Consiliare di Minoranza "Progetto per Guardiagrele"
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview


Il Comune di Guardiagrele, lo scorso 9 marzo, ha approvato il bilancio di previsione 2018 e il programma delle opere pubbliche. 
L'Amministrazione comunale ha inserito nel programma delle opere pubbliche da appaltare durante il 2018 tutte le idee con inizio ottobre 2018.

Questa cronologia ha attirato la nostra attenzione e nel leggere il programma abbiamo scoperto che: 
- molte opere inserite sono PRIVE di copertura finanziaria; 
- alcune opere sono PRIVE DI PROGETTI cantierabili. 
Alla luce di quanto rilevato il gruppo Consiliare Progetto per Guardiagrele ha sollevato i propri dubbi che sono stati, purtroppo per loro, accertati.                  Pertanto l'Amministrazione Dal Pozzo ha dovuto modificare il programma delle opere pubbliche, spostando alcune opere previste nel 2018 al 2019, tra queste figurano: 
- il Cammino del perdono per €.973.000; 
- la creazione del Polo per l'innovazione per €.381.000; 
-la realizzazione del Polo scolastico dei Cappuccini corpo 4 per €. 1.125.000.
Ma i dubbi sono rimasti anche su molte altre opere previste ma sui quali NON c'è certezza di finanziamento, come: 
- la demolizione e la ricostruzione del corpo 1 della Scuola Cappuccini, dove NON c'è nessuna comunicazione della copertura finanziaria di €.2.300.000 da parte della Regione; 
- la riqualificazione del "Centro di eccellenza per l'artigianato Regionale" di €.1.995.511, tanto sbandierato dal Sindaco, ma al quale manca la parte di finanziamento della Regione Abruzzo, quota fondamentale affinchè il Governo Nazionale possa erogare la sua parte già assegnata; 
- lavori di rifacimento della pavimentazione in Via Roma per €.140.000, con fondi Masterplan, per il quale la Regione non ancora concede le somme; 
- intervento di risanamento idrogeologico in zona San Leonardo per €.120.000, fondi già comunicati nel 2014 dalla Regione, ma che ad oggi non ancora vengono assegnati; 
Altri dubbi, di diversa natura vengono poi, per i lavori di adeguamento sismico del complesso scolastico dei Cappuccini. Come gruppo consiliare Progetto per Guardiagrele restiamo dell'idea della realizzazione di una nuova scuola sicura ed innovativa, delocalizzata con tutti gli standard di efficienza e vivibilità, nonché la riqualificazione dell'area e dell'edificio dei Cappuccini per il quartiere e la città. Ma la giunta Dal Pozzo continua a programmare lavori per circa €.5.300.000 per adeguare l'edificio esistente di Rione Cappuccini; una pessima idea che crea disagi per la sua esecuzione ed un investimento costoso che non va a dare una degna sistemazione per gli alunni della nostra città. 
Ma sullo spezzettamento dei lavori, durante il Consiglio Comunale, abbiamo finalmente capito qual è la programmazione della giunta Dal Pozzo per la scuola dei Cappuccini (solo Cappuccini e senza Via Cavalieri); infatti poprio il Sindaco Dal Pozzo ha spiegato che i fondi impegnati serviranno per: 
- adeguare l'ex Scuola Materna di Via Anello per circa €.360.000, per poterci allocare la Scuola Materna di Via Cappuccini; 
- adeguare la parte della Scuola Cappuccini oggi adibita a scuola materna, palestra della Primaria, per circa €.1.290.000. 
Nessuna previsione per la tanto sbandierata demolizione e ricostruzione del Corpo 1, in quanto la somma è troppo elevata e ad oggi non ci sono ancora certezze sui finanziamenti. 
Questa è la complicata e fantasiosa programmazione della giunta Dal Pozzo, che nel concreto lascia molti dubbi e poche certezze. 

Insomma, un programma per il 2018 di oltre 10 Milioni di euro, ma che in concretro non vedremo.   

 

 

 

Comunicato stampa Gruppo Consiliare di Minoranza "Progetto per Guardiagrele"

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK