Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Depilazione con la cera: i consigli dell'esperto per uno strappo da professionista

Sempre più donne scelgono di depilarsi in casa. Ma siete sicure di conoscere i trucchi del mestiere?

| di Laura Varlese
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

Tra i metodi di depilazione, quello tramite ceretta è uno dei più diffusi ed utilizzati. Depilarsi con la ceretta offre molteplici vantaggi tra cui una ricrescita più lenta del pelo e la possibilità di rimuovere i peli con la stessa intensità, assicurandosi così una ricrescita uniforme dopo tre o quattro settimane. Per una ceretta impeccabile è buona norma rivolgersi ad un'estetista che abbia le competenze per eseguirla a regola d'arte. In realtà, è sempre più diffusa la ceretta in casa, complice la presenza sul web di prodotti e strumenti per depilarsi anche in modalità fai da te.

Sebbene non sia così complicato depilarsi in casa, specialmente se si utilizzano strumenti professionali e prodotti di qualità, occorre seguire sempre un criterio ben preciso per un effetto impeccabile.

Lo strappo della striscia depilatoria: il consiglio

La fase più delicata nel processo depilatorio fai da te è certamente lo strappo della striscia depilatoria. Stendere lo strato di ceretta è piuttosto semplice, ma, per uno strappo ben eseguito, occorre fare un po' di pratica. Le conseguenze di uno strappo mal eseguito sono pesanti: si va dalle lesioni cutanee agli arrossamenti, passando per screpolature e gonfiori vari. L'indicazione per uno strappo fatto bene è la seguente: lo strappo deve essere rapido e deciso, rigorosamente contropelo.

La striscia depilatoria deve essere ben attaccata alla pelle, specialmente quando la si strappa; non fate l'errore di sollevarla verso l'alto durante lo strappo perché questo comporterebbe un aumento del dolore compromettendo la totale rimozione dei peli. Per una rimozione completa dei peli, si consiglia di tenere la pelle più tesa possibile, tirandola con la mano libera. Più esiterete, maggiore sarà il dolore: fate un respiro profondo e strappate sena alcun indugio.

Preparare la ceretta: come?

Mai sottovalutare le fasi riguardanti la preparazione dell'occorrente per la depilazione, oggi reperibile in qualsiasi supermercato. Tuttavia, per un risultato perfetto, è preferibile orientarsi sull'utilizzo di prodotti professionali. Oggi, diverse realtà del settore si sono specializzate nella produzione e distribuzione di articoli, prodotti e strumenti professionali per il settore dell'estetica, acquistabili anche online. Si tratta degli e-commerce specializzati nella vendita di prodotti di questo genere, garantiti in termini di qualità e risultati. Per chi non si è mai cimentato nella depilazione con ceretta fai da te, l'occorrente da acquistare può non essere così scontato.

Ceretta in casa: cosa serve?

L'indispensabile per una sessione depilatoria con ceretta include:

  • strisce depilatorie
  • cera
  • spatola stendi cera

Le strisce depilatorie devono essere in tessuto e di forma rettangolare. Una volta stesa la cera sulla pelle, vengono applicate le strisce che devono aderire perfettamente alla pelle cosparsa di cera, per poi strapparle rimuovendo anche i peli. É bene che la striscia sia in tessuto perché più resistente, onde evitare il rischio che si rompa durante lo strappo. Oggi, è molto diffuso un materiale che si chiama TNT, ovvero Tessuto Non Tessuto: il TNT ha origine dalla carta, ma presenta le stesse caratteristiche tecniche di un tessuto, quindi una maggiore resistenza e morbidezza. In termini di qualità, si consiglia l'impiego di strisce prive di sostanze e leganti chimici: è il caso delle strisce in tessuto certificate OEKO 100. Le aziende producono strisce depilatorie di questo genere insieme a tutti gli altri altri articoli monouso per estetica, come gli slip e i tanga per la depilazione, da gettare una volta terminato il trattamento. Per conoscere più a fondo le caratteristiche delle strisce certificate OEKO 100, si consiglia di leggere l'approfondimento al seguente indirizzo.

Per orientarsi tra le varie tipologie di cera presenti in commercio, occorre conoscere le caratteristiche che le distinguono. La prima grande distinzione riguarda la temperatura della cera: cera a caldo, cera tiepida e cera a freddo. Nella ceretta a caldo, la temperatura della cera può raggiungere i 40°, rendendo più semplice la rimozione dei peli: il calore favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni facilitando la rimozione dei peli. Tuttavia, per una questione di praticità, si tende ad utilizzare, per i trattamenti in casa, la cera a freddo, in quanto non prevede l'utilizzo di ulteriori attrezzature come il fornetto scalda-cera. La cera a freddo è sicuramente più semplice da maneggiare, specialmente per chi fosse alle prime esperienze di depilazione fai da te.

Per stendere più facilmente la cera si può optare per l'impiego del rullo, oggi molto diffuso come sostituto della spatola poiché contiene già la cera al suo interno. Esistono poi delle tipologie di cera molto innovative, che presentano una composizione a base di sostanze naturali: la cera brasilina proposta da Ebranditalia, ad esempio, è composta da una pasta a base di cera d'api e resine vegetali che si può strappare senza l'ausilio delle strisce. Basta stenderla sulla pelle, attendere che si asciughi un poco e strappare direttamente la cera indurita. Si tratta di un metodo molto delicato che non genera arrossamenti ed è quindi particolarmente indicato per le pelli e i punti sensibili.

Infine occorrerà procurarsi una spatola, necessaria per stendere la cera qualora non si usasse il dispenser di cera a freddo.

L'ultimo consiglio per una ceretta fai da te a regola d'arte riguarda la pelle, che dovrà essere preparata adeguatamente sia prima sia dopo il trattamento. Il segreto per la riuscita sta nel lavare bene la zona da depilare, applicandovi poi un piccola quantità di talco che asciugherà eventuali tracce di sudore e grasso. In questo modo la cera farà presa sul pelo in modo eccellente, garantendo un risultato impeccabile. Al termine della depilazione, occorre eliminare dalla pelle le eventuali tracce di cera rimaste: si consiglia l'utilizzo di un prodotto oleoso per le cere liposolubili o di acqua per le cere idrosolubili. Infine, non vi resta che idratare la pelle con una buona crema.

Laura Varlese

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK