L'ENTE MOSTRA OMAGGIA GILDO IACOVELLA: l'artista che trasformò un bossolo di cannone in un portafiori.

Dieci giorni di esposizione dedicati Gildo Iacovella, maestro e cavaliere del lavoro.

| di Silvia Garzarella
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

70 anni fa, il 18 novembre 1946, Guardiagrele si preparava ad accogliere il primo Presidente della Repubblica, Enrico De Nicola. In un'atmosfera carica di rinascita e speranza, l'amministrazione comunale del tempo, scelse di omaggiare il presidente con un'opera singolare ed estremamente eloquente: un bossolo di cannone trasformato in un portafiori. L'autore dell'opera era Gildo Iacovella, maestro del ferro guardiese, che aveva scelto di incidere sulla superficie del portafiori lo stemma  e il motto di Guardiagrele.

70 anni dopo, con un clima decisamente diverso, quest'opera, insieme ad altri pezzi della produzione del Maestro Cav. Iacovella, torna sotto i riflettori grazie al figlio, Carlo Iacovella, che ha condotto un importante lavoro d ricerca sull'opera del padre, e grazie all'Ente Mostra dell'Artigianato Artistico Abruzzese che ha scelto di omaggiare l'artista con un'esposizione che dal 18 al 27 novembre occuperà la Sala Rocco di Giuseppe del Palazzo dell'Artigianato in Via Roma 26 a Guardiagrele, dove dalle ore 18.00 del 18 novembre si terrà l'inaugurazione dell'esposizione.

Silvia Garzarella

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK