FALSI TECNICI COMUNALI: spalla lesionata con la scusa del terremoto

Continuano i tentativi di truffa con la scusa del post-sisma.

| di Silvia Garzarella
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

È successo appena due giorni fa a San Martino sulla Marruccina, quando nella prima mattinata di lunedì una giovane donna si è vista alla porta due presunti tecnici comunali incaricati di fare una ricognizione dei danni provocati dal sisma. La vittima, insospettettitasi, ha prontamente chimato i Carabinieri della zona per accertarsi della veridicità dei controlli, ma appena alzata la cornetta uno dei due uomini si è precipitato in macchina mentre l'altro ha prima bloccato la porta e poi spintonato la donna che è però riuscita ad avere la meglio e rientrare in casa. Al netto nessun furto, solo tanta paura e una lesione alla spalla destra.

Inutile ricordare che nessun tecnico comunale sta effettuando controlli sulle abitazioni private e solo alcuni comuni, come quello di Chieti, hanno messo a dispozione servizi di censimento danni, previa compilazione e consegna in Comune di un apposito modulo.

 

Silvia Garzarella

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK