IMPIANTI DI DEPURAZIONE: Guardiagrele ai primi posti per concentrazione di Escherchia Coli.

I dati ARTA Abruzzo sugli impianti di depurazione della Provincia di Chieti.

| di Silvia Garzarella
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Stanno facendo non poco discutere i risultati delle analisi condotte da ARTA Abruzzo sugli impianti di depurazione delle acque reflue urbane.

I controlli, il cui ultimo aggiornamento risale al 24-04-2016, vengono effettuati provincia per provincia a cadenza quadrimestrale e resi pubblici sul sito di ARTA Abruzzo dal quale, prima i principali movimenti per l'acqua, poi diverse testate online, hanno rilanciato la notizia.

I risultati sono preoccupanti, nel primo trimestre del 2016 la depurazione nella Provincia di Chieti è stata un "incubo", nel 41% dei casi la concentrazione di Escherchia Coli ha superato il limite consigliato ed è proprio Guardiagrele insieme a San Buono a detenere il record negativo con milioni di Escherchia Coli a fronte della soglia posta a 5000.

Per la precisione l'IMPIANTO DI DEPURAZIONE COMUNALE ANELLO conta 3800000 Escherchia Coli (Unità Formanti Colonia/100ml), il dato più alto riscontrato tra i depuratori della Provincia di Chieti. Non scherza neanche l'IMPIANTO DI DEPURAZIONE COMUNALE LOC. S.LEONARDO con 35000 Escherchia Coli (UFC/100ml) insieme a molti altri impianti vicini e lontani il cui stato non può che far riflettere su quanto è stato fatto e su quanto ancora ci sia da fare alle porte di un'estate con bandiera nera sui mari delle più importanti località balneari abruzzesi.

 

Per consultare gli esiti dei controlli condotti da ARTA: http://artaabruzzo.it/scarichi.php?id_page=1

 

Silvia Garzarella

Contatti

redazione@guardiagreleweb.net
mob. 329.8582692
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK